Matera 2019. Le 3 cose da non perdere questo fine settimana nella Capitale della Cultura

Un percorso tra storia, arte e matematica: ecco gli appuntamenti più interessanti in programma questo fine settimana a Matera, nell’ambito degli eventi di Capitale Europea della Cultura

Le arti come strumento per riscoprire le tradizioni e le radici culturali del territorio e della comunità: è questo il fil rouge che lega le tante e diversificate iniziative promosse nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, con una programmazione di eventi che coinvolge in prima persona esponenti italiani e internazionali del mondo della cultura ma anche e soprattutto il pubblico. L’inaugurazione de La poetica dei numeri primi, la terza delle quattro grandi mostre di Matera 2019; un nuovo workshop del progetto Matera Alberga; un laboratorio per partecipare alla realizzazione di un’opera d’arte pubblica del duo di artisti Vedovamazzei che si ispira al tema dell’accoglienza sono tra le attività che caratterizzano il cartellone di eventi di questo fine settimana. Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti…

-Claudia Giraud

https://www.materaevents.it

1. GRANDE MOSTRA LA POETICA DEI NUMERI PRIMI

Poetica dei Numeri Primi

La terza grande mostra del programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 s’intitola La Poetica Dei Numeri Primi. Da Pitagora agli algoritmi e avrà la direzione scientifica del matematico Piergiorgio Odifreddi, con la coproduzione di Fondazione Matera Basilicata 2019 e Polo Museale della Basilicata, per articolarsi in cinque esposizioni divise fra Metaponto e Matera, e una serie di appuntamenti speciali. Venerdì 21 giugno si terrà la cerimonia di apertura delle due mostre allestite presso il Museo archeologico di Metaponto in un evocativo percorso tra storia, arte e matematica: nella prima, dedicata alla figura di Pitagora, sono presenti sei pezzi, in un allestimento realizzato dall’Open Design School, che corrispondono ad altrettante funzioni matematiche, realizzati con un approccio analogico, per favorire l’interazione manuale del visitatore. Tra gli eventi, da segnalare: Una notte con Pitagora e Aspettando l’alba con Pitagora, entrambi nel suggestivo scenario del Parco Archeologico di Metaponto; lo spettacolo Vite immaginarie di Pitagora e Ipazia, testo scritto da Piergiorgio Odifreddi sulle vite di Pitagora, matematico e filosofo, padre fondatore della intelligibilità matematica della natura e di Ipazia, matematica e filosofa greca uccisa dall’intolleranza religiosa, interpretati rispettivamente da David Riondino e Valeria Solarino; infine, l’inaugurazione il 23 giugno del percorso artistico de La Poetica dei numeri primi allestito a Matera presso Palazzo Acito, uno dei palazzi simbolo dei Sassi, riaperto al pubblico di Matera 2019 per ospitare le opere degli artisti contemporanei Ugo Nespolo, Tobia Ravà e Aldo Spizzichino.

Numeri nel tempo. Contare, misurare, calcolare / Riempire il vuoto. Le simmetrie da M.C. Escher ai contemporanei
21 giugno 2019 ore 18.30 vernissage
Museo archeologico di Metaponto, Via Aristea, 21, Metaponto

La Poetica Dei Numeri Primi. Da Pitagora agli algoritmi
23 giugno ore 11.30 vernissage
Palazzo Acito, Recinto Il Fiorentini, Matera
Per raggiungere il Museo e il Parco Archeologico di Metaponto nella giornata del 22 giugno è stato predisposto un servizio navetta in autobus gran turismo con partenza e rientro a Matera, Piazza Matteotti, con i seguenti orari: Visite guidate Partenza h 09:30 Ritorno h 12:30

Una notte con Pitagora
Partenza h 18:00; Ritorno h 00:30 oppure h 08:30 (23 Giugno)
Aspettando l’alba con Pitagora
Partenza h 04:30; Ritorno h 08:30
Per usufruire del servizio navetta sarà indispensabile la prenotazione e il pagamento di euro 6 (a/r) entro il 20 Giugno presso l’agenzia Ridola Viaggi.
Per info e contatti: Ridola Viaggi – Via Ridola 54/b, Matera
Tel. +39 0835 314233
Whatsapp 346 7236540
Email [email protected]

2. I WORKSHOP ART THINKING DI MATERA ALBERGA

Matera Alberga

Durante i workshop mensili di Art Thinking di Matera Alberga – il progetto d’arte contemporanea con le installazioni di sei artisti inserite negli spazi di altrettanti hotel sparsi per la città per creare un ponte tra la civiltà rupestre e l’attualità – sono proiettate decine di immagini di opere d’arte pubblica e privata dalla Grecia ai nostri giorni per arrivare a riflettere sul potere dell’arte in tutte le epoche storiche. Questo mese Il tema del workshop sarà Le origini del Contemporaneo: Duchamp, il Concettualismo ironico e creativo, la sua influenza su società, industria, finanza e professioni; Le radici dell’arte contemporanea; L’opera di Dario Carmentano, dalla pittura alla Narrazione del Paradosso e ritorno. Il tutto a cura di Dario Carmentano e Francesco Cascino.

Art Thinking – Le origini del Contemporaneo
22 giugno ore 10-13
Hotel del Campo
Via Lucrezio, 1 Matera (MT)

3.  LABORATORIO PER UN’OPERA D’ARTE PUBBLICA DI VEDOVAMAZZEI SUL TEMA ACCOGLIENZA

Residenza Mons. Brancaccio

Laboratorio di realizzazione di un’opera d’arte pubblica che si ispira al tema dell’accoglienza. Dal 21 giugno la comunità è invitata a partecipare alla creazione dell’opera luminosa del duo di artisti Vedovamazzei (Stella Scala, Milano, 1964 e Simeone Crispino, Milano, 1962) che verrà installata nel Parco della residenza per anziani Mons. Brancaccio.

Silent Academy
23 Giugno worshop solo mattina
Casa di riposo Brancaccio, via Degli Etruschi, 1
Per prenotarsi scrivere a: [email protected]

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).