Alla Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen di Düsseldorf in mostra 10 anni di carriera di Ai Weiwei

L’artista e attivista cinese presenta nella doppia sede del museo tedesco le installazioni più celebri realizzate nell’ultimo decennio, da Sunflower Seeds a Life Cycle. Le immagini

Ai Weiwei, K21, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen Foto_ Andreas Endermann
Ai Weiwei, K21, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen Foto_ Andreas Endermann

È dedicata ad Ai Weiwei (Pechino, 1957) la mostra in corso alla Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen di Düsseldorf, una grande retrospettiva che presenta le installazioni più note realizzate dall’artista e attivista cinese negli ultimi 10 anni. “Everything is art. Everything is politics” è infatti la citazione di Ai Weiwei da cui prende ispirazione la mostra, dislocata nelle due sedi del museo tedesco, ovvero il K20 e il K21. “Come attivista, è un artista, e come artista, è un attivista. Con questa concezione allargata dell’arte, all’interno della quale l’azione politica e artistica diventa inseparabile, Ai Weiwei è indubbiamente vicina alle idee di Joseph Beuys. Ciò rende la mostra così importante, soprattutto qui a Düsseldorf”, ha dichiarato Susanne Gaensheimer, direttrice della Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen. Al K20 sono esposte Straight e Sunflower Seeds, quest’ultima presentata nel 2010 alla Turbine Hall della Tate Modern di Londra. Straight consiste in 164 tonnellate di barre d’acciaio, recuperate dalle macerie di un edificio scolastico crollato dopo il terremoto che si è verificato nella regione cinese del Sichuan nel 2008; Sunflower Seeds invece è un’installazione di 650 metri quadrati formata da 100 tonnellate di semi di girasole realizzati in porcellana. Al K21 invece a catalizzare l’attenzione è la monumentale Life Cycle, una scultura in bambù che rappresenta un gommone con a bordo un gruppo di migranti. Ecco le immagini della mostra.

– Desirée Maida

Düsseldorf // fino all’1 settembre 2019
Ai Weiwei
Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen di Düsseldorf
K20 GRABBEPLATZ – Grabbeplatz 5
K21 STÄNDEHAUS – Ständehausstraße 1
www.kunstsammlung.de

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.