Su Sky Arte: Giosetta Fioroni si racconta

Il canale tematico satellitare ospita il focus dedicato a una delle artiste più emblematiche del panorama contemporaneo.

Giosetta Fioroni su Sky Arte
Giosetta Fioroni su Sky Arte

Ultima esponente della scuola di Piazza del Popolo e unica donna del gruppo che si è affermato come la risposta italiana alla Pop Art, Giosetta Fioroni è al centro del documentario in onda venerdì 26 ottobre su Sky Arte. Giosetta Fioroni ‒ Pop Sentimentale, prodotto da 3D Produzioni per Sky Arte, presentato da Piero Mascitti e realizzato con la collaborazione dell’Istituto Luce, ripercorre la sua vita d’artista riscoperta a livello internazionale con una serie di mostre e di incontri a Roma, Mosca, Parigi, nella campagna veneta e a Milano, dove, la scorsa primavera, è stata inaugurata una grande retrospettiva al Museo del Novecento. Attraverso i ricordi della Fioroni, intervistata nello studio e nella casa di Roma, il pubblico si immergerà in una importante stagione dell’arte e della cultura italiana. Giosetta racconta di Mario Schifano e degli altri artisti di Piazza del Popolo, ma anche di Federico Fellini e di Marcel Duchamp. Su tutti il ricordo dell’amore per il compagno, lo scrittore Goffredo Parise, insieme al quale ha attraversato con leggerezza e lucidità i conflitti sociali e ideologici di quegli anni. Il ritratto dell’artista è arricchito da diverse fonti documentarie e di repertorio e si completa con le interviste ad amici, artisti, critici, curatori che l’hanno incontrata e hanno condiviso con lei affetti e passioni.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY