La scatola nera di Dario Agrimi invade Trani

Palazzo Beltrani, Trani – fino al 26 agosto 2018. Dieci anni di produzione artistica concentrati al piano nobile di Palazzo Beltrani. In una mostra irriverente che mescola i medium più diversi.

Cosa accade se si apre la scatola nera? Come in un moderno vaso di Pandora, scoperchiando lo scrigno vengono fuori paure, insicurezze e preoccupazioni che da sempre accompagnano l’esistenza umana. Dario Agrimi (Atri, 1980) mette in campo il suo linguaggio ironico, a tratti blasfemo e iconoclasta, in cui riversa slogan, cliché, oggetti animati e immagini della cultura pop che si trasformano in spunti di riflessione per lo spettatore.
L’irriverente Agrimi si insedia in stanze, anfratti, angoli nascosti, cortili e servizi del palazzo tranese. Nessuno spazio è risparmiato all’allestimento, pensato per accogliere i vari mezzi con cui si esprime l’artista. Dalle videoinstallazioni alle polaroid in bianco e nero, animali vivi e in tassidermia, fino alle prove pittoriche, gli spazi raccolgono il meglio della produzione di Agrimi dell’ultimo decennio. Non mancano le sculture iperrealiste, a grandezza naturale e di forte impatto, che definiscono la parte più spettacolare e mediatica del percorso dell’artista e che saranno in mostra anche durante i dialoghi di Trani (dal 18 al 23 settembre a Palazzo Beltrani) in un’esposizione sul tema della paura.
Il percorso è un dedalo di emozioni contrastanti, che accompagnano i visitatori nel complesso linguaggio dell’arte contemporanea, portandoli a riflettere sul delicato legame tra arte e religione, società contemporanea, amore e paura, sintetizzato in una parola: passione.

Isabella Battista

Evento correlato
Nome eventoDario Agrimi - Scatola nera
Vernissage07/07/2018 ore 19
Duratadal 07/07/2018 al 26/08/2018
AutoreDario Agrimi
CuratoreRoberto Lacarbonara
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPALAZZO DELLE ARTI BELTRANI - PINACOTECA IVO SCARINGI
Indirizzovia Giovanni Beltrani 51, C.A.P. 76125 - Trani - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Isabella Battista
Classe 1985, Isabella Battista vive a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Dal 2011 è membro delle redazioni di Puglia In e Artsob, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e, appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista culturale che artistico.