Il grande Social Wall realizzato dagli studenti di Brera al Museo Bagatti Valsecchi

Essere fotografati con oggetti che rimandano a momenti felici, a ricordi indelebili; è quanto è successo lo scorso 9 giugno presso il Museo Bagatti Valsecchi a Milano. Ecco le immagini

Orhan Pamuk al Museo Bagatti Valsecchi. Credits Mario Flandoli

Una storia d’amore che si conclude nelle prime trenta pagine, è il prologo di un progetto che si è svolto a Milano lo scorso 9 giugno. Il protagonista, Kemal, raccoglie, colleziona, espone oggetti che ricordano, che rappresentano, un amore passato. Un libro che si nasconde in un museo, una verità che si confonde con l’invenzione. Cos’è vero e cosa è finto? Di reale c’è l’ossessione per i ricordi, emblemi di momenti felici che non possono ritornare. Il romanzo è Il Museo dell’innocenza, scritto dal Premio Nobel Orhan Pamuk che ha fondato anche un museo, a Istanbul, su questa idea e con lo stesso nome. Alcune delle “reliquie” conservate in Turchia sono arrivate al Museo Bagatti Valsecchi di Milano per la mostra Amore, musei, ispirazione. Il Museo dell’innocenza di Orhan Pamuk a Milano, spazio che intrattiene un profondo legame con il protagonista della storia, che nelle pagine del libro elegge infatti il museo tra i suoi cinque luoghi preferiti al mondo.
Da qui parte l’idea di uno shooting davvero sui generis, organizzato lo scorso 9 giugno durante la Milano Photo Week. I visitatori consenzienti sono stati infatti ritratti dagli studenti del Biennio Specialistico di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera, sotto la guida di Paola Di Bello, insieme ad un oggetto personale o speciale, un ricordo di momenti felici o importanti. L’insieme dei ritratti andrà a formare un grande Social Wall all’interno del sito web del Museo. Ecco le immagini.

– Valentina Poli

Evento correlato
Nome eventoIl Museo dell’innocenza di Orhan Pamuk
Vernissage19/01/2018 no
Duratadal 19/01/2018 al 24/06/2018
AutoreOrhan Pamuk
CuratoriLaura Lombardi, Lucia Pini
Generidocumentaria, arte contemporanea
Spazio espositivoMUSEO BAGATTI VALSECCHI
IndirizzoVia Santo Spirito 10 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.