Una Pasquetta alternativa tra musei e siti archeologici? I nostri suggerimenti

Tanti gli appuntamenti per coloro che hanno intenzione di passare una pasquetta alternativa all’insegna della cultura. Tra eventi, musei aperti fino a sera, ecco i nostri consigli…

Stufi della solita Pasquetta passata al ristorante o in una gita fuori porta? Avete voglia di qualcosa di alternativo, perché no, proprio all’insegna dell’arte e della cultura? Vi abbiamo preparato una lista di eventi imperdibili in tutte le maggiori città italiane e non solo… E allora seguite i nostri consigli e correte al museo…

– Valentina Poli

1. TURNER A ROMA

J.M.W. Turner, The Blue Rigi, 1841-42, Tate

Non c’è che l’imbarazzo della scelta in una città come Roma tra mostre e monumenti da visitare. Il nostro consiglio? La mostra TURNER Opere della Tate, a cura di David Blayney Brown, al Chiostro del Bramante. Per l’occasione rimarrà aperta fino alle 21. L’esposizione raccoglie lavori che provengono direttamente dalla collezione Turner Bequest lasciata in eredità all’Inghilterra dopo la morte dell’artista nel 1851. Partendo da uno studio cronologico sull’evoluzione del linguaggio pittorico dell’artista, il Chiostro accoglie 90 opere che comprendono schizzi, studi, acquerelli, disegni e una selezione di oli provenienti dalla Tate.

Roma // dal 22 marzo al 26 agosto 2018
TURNER. Opere della Tate
Chiostro del Bramante
Arco della Pace, 5, 00186 Roma RM
www.chiostrodelbramante.it

2. VAN GOGH A VICENZA

Van Gogh alla Basilica Palladiana di Vicenza

A Vicenza sono gli ultimi giorni per visitare la mostra dedicata a Van Gogh, organizzata da Linea D’Ombra. Per il giorno di Pasquetta è prevista un’apertura straordinaria fino alle ore 22. Il percorso espositivo si snoda tra 43 dipinti e 86 disegni che ripercorrono cronologicamente l’intera vita dell’artista. La mostra parte idealmente dal 1880, periodo trascorso nel Boringe, una regione carbonifera belga in cui i lavoratori vivevano in condizioni di estremo disagio, passando per Parigi per arrivare alle assolate giornate trascorse in Provenza, prima ad Arles poi Saint-Paul-de-Mausole a Saint-Rémy, dove finirà la sua vita presso una casa di cura per malattie mentali.

Vicenza // fino al 7 aprile 2018
VAN GOGH. Tra il grano e il cielo
Basilica Palladiana
Piazza Dei Signori, 36100 Vicenza VI
http://www.lineadombra.it/ita/index.php

3. PALAZZO VECCHIO A FIRENZE

Il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, a Firenze

Una Pasquetta all’insegna dell’arte a Firenze con il prolungamento degli orari di molti spazi culturali. Palazzo Vecchio è aperto al pubblico fino alle 23. Un’occasione unica per immergersi nella storia della città, immaginare la vita di corte o ammirare i grandi affreschi del Vasari. O perché no? Provare a svelare il mistero legato a La Battaglia di Anghiari di Leonardo da Vinci, opera di cui si sono perse le tracce, ma che, secondo una vecchia credenza, sia nascosta al di sotto della Battaglia di Marciano di Giorgio Vasari, esposto nella Sala dei Cinquecento.

http://museicivicifiorentini.comune.fi.it/palazzovecchio/

4. FRIDA KAHLO A MILANO

rida Kahlo, Self-Portrait with Monkey,1938, Prestatore Collection Albright-Knox Art Gallery, Photo Tom Loonan © Banco de México Diego Rivera Frida Kahlo Museums Trust, Mexico, D.F. by SIAE 2017

A Milano, invece, tutti al Mudec per Frida Kahlo, altra mostra dai grandi numeri. Frida Kahlo. Oltre il mito raccoglie per la prima volta opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection. Un’occasione per conoscere davvero l’artista anche grazie ai numerosi documenti inediti presenti negli archivi di tutto il mondo. La mostra si divide in quattro diverse sezioni: Donna, Terra, Politica e Dolore, gli stessi temi che l’artista ha esplorato nel corso della sua vita.

Milano // fino al 3 giugno 2018
Mudec
Via Tortona, 56, 20144 Milano MI
http://www.mudec.it/ita/frida-kahlo-mostra-mudec-milano/

5. IL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA A TORINO

Soundframes, Museo Nazionale del Cinema, Torino, Foto by Michele D’Ottavio

A Torino un grande classico: il Museo Nazionale del Cinema per vivere l’esperienza unica di perdersi tra le sale e immergersi nella storia della settima arte. Interessante la mostra in corso: Soundframes Cinema e musica in mostra. L’idea nasce per celebrare il centenario della nascita di Leonard Bernstein, uno dei massimi compositori e direttori d’orchestra del Novecento. Come ci racconta Claudia Giraud “Soundframes è una mostra multimediale e immersiva che indaga la complessità del rapporto tra musica e immagini in movimento”.

Torino // fino al 7 gennaio 2019
Il Museo Nazionale del Cinema
Via Montebello, 20/A, 10124 Torino TO
http://www.museocinema.it/it

6. NAPOLI: L’ARCHEOLOGIA TRA POMPEI ED ERCOLANO

Villa dei Misteri, Pompei. Ph Matteo Nardone

La Campania all’insegna dell’archeologia. Basta arrivare alla Stazione Centrale di Napoli, prendere un treno ed ecco che in un’oretta si arriva in due dei siti archeologici tra i più belli del mondo: Pompei ed Ercolano. Entrambi aperti a Pasquetta fino alle 19. Per chi, invece vuole restare a Napoli da non perdere la mostra [email protected] Materia Archeologica. Un’interessante collaborazione tra Pompei e il Museo Madre di Napoli che mette in relazione l’arte contemporanea e l’archeologia.

Per maggiori informazioni su Pompei: http://www.pompeiisites.org
Per maggiori informazioni su Ercolano: http://ercolano.beniculturali.it

Napoli// fino al 30 settembre 2018
Museo Madre
Via Settembrini 79, 80139 Napoli
http://www.madrenapoli.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.