Artisti per AIL. Una mostra alla Triennale di Milano invita grandi nomi contro il mieloma multiplo

Da Liliana Moro a Olivo Barbieri, da Eva Marisaldi a Luca Pancrazzi: 23 artisti sostengono l’AIL contro i tumori del sangue. Il ricavato delle vendite di biglietti e catalogo andrà interamente all’Associazione. Ecco tutte le immagini.

Fabio Giampietro, Hyperplanes of Simultaneity, The wave, , 2015, 1000cm x300 cm, sottrazione di olio su tela, Cinema 4d, OctaneRender, Unity3d. Un progetto di Fabio Giampietro realizzato con Alessio De Vecchi
Fabio Giampietro, Hyperplanes of Simultaneity, The wave, , 2015, 1000cm x300 cm, sottrazione di olio su tela, Cinema 4d, OctaneRender, Unity3d. Un progetto di Fabio Giampietro realizzato con Alessio De Vecchi

Grandi artisti insieme per beneficenza. La Triennale di Milano ospita dal prossimo 26 gennaio 2018 la mostra New Perspective, un evento ideato dall’agenzia di comunicazione Ogilvy Italia e realizzato con AIL, l’Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, coinvolgendo importanti nomi in un progetto a cura di Denis Curti. Sono Carola Bonfili, Letizia Carriello, Carlo Cossignani, Theo Drebbel, Manuel Felisi, Martino Genchi, Fabio Giampietro, Eva Marisaldi, Liliana Moro, Luca Pancrazzi, Lorenzo Vitturi, Silvia Camporesi, Lorenzo Cicconi Massi, Paola De Pietri, Maurizio Galimberti, Fabio Paleari, Marco Palmieri, Agnese Purgatorio, Paolo Ventura, Olivo Barbieri, Paola Di Bello, Francesco Jodice, Masbedo, i 23 protagonisti di questo percorso multidisciplinare tra video, foto e installazioni, mirato a sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro i tumori del sangue. Chi visiterà la mostra contribuirà inoltre a sostenere l’AIL: il ricavato di biglietti e cataloghi andrà interamente all’Associazione.  “Un gruppo di artisti”, spiega il curatore, “dotati di un particolare sismografo interiore, riesce a svelare punti di vista inediti sul mondo accompagnandoci all’interno di uno sviluppo armonico capace di misurare una quantità umana senza peso specifico”. Il progetto non mancherà di una camera immersiva, interattiva e informativa, che aiuterà il pubblico a capire la realtà dei pazienti affetti da mieloma multiplo, né una sala esperienzale tra arte e scienza, con isole multimediali per meglio capire come si sviluppa la malattia. Infine ampio spazio sarà dedicato al lavoro di AIL, ai workshop con gli artisti e le attività di didattica. Ecco intanto tutte le immagini.

Santa Nastro

Evento correlato
Nome eventoNew Perspective
Vernissage25/01/2018 su invito
Duratadal 25/01/2018 al 18/02/2018
CuratoreDenis Curti
Generifotografia, arte contemporanea, video
Spazio espositivoTRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE
IndirizzoViale Emilio Alemagna 6 - Milano - Lombardia
EditoreSILVANA EDITORIALE
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.