A Roma arriva “Scegli il contemporaneo”, un mese di visite guidate alle mostre aperte in città

Promosso dall’associazione culturale Senza titolo, il progetto si articola in 5 settimane di visite guidate e laboratori rivolti ad adulti, studenti e bambini, alla scoperta delle mostre d’arte contemporanea in corso nella Capitale

Scegli il Contemporaneo #2, Visite guidate e animate nei musei di Roma
Scegli il Contemporaneo #2, Visite guidate e animate nei musei di Roma

Galleria Nazionale, Cinecittà, MAXXI, Chiostro del Bramante, Fondazione Volume!, Villa Farnesina: sono queste le location protagoniste di Scegli il Contemporaneo, il progetto promosso dall’associazione culturale Senza titolo che si svolgerà a Roma dal prossimo 11 novembre fino al 16 dicembre. L’obiettivo della manifestazione è stimolare la fruizione del contemporaneo nella Capitale, con un approccio che metta in relazione musei, mostre, opere e architetture attraverso visite guidate e attività laboratoriali rivolte ad adulti, studenti e bambini.

Scegli il Contemporaneo #2, Visite guidate e animate nei musei di Roma
Scegli il Contemporaneo #2, Visite guidate e animate nei musei di Roma

IL TEMA DELLA SECONDA EDIZIONE E GLI OBIETTIVI DELLA MANIFESTAZIONE

Be static with movement è il tema della seconda edizione della manifestazione, un invito a considerare lo spazio come elemento di lettura e comprensione del linguaggio artistico contemporaneo. Attraverso il programma di visite guidate e animate ad alcune tra le più significative mostre della stagione, si indagheranno le connessioni tra lo spazio – inteso come architettura, paesaggio, città –, le opere e il pubblico. “Scegli il Contemporaneo è un progetto nato per offrire ad adulti e ragazzi una nuova modalità di frequentare mostre e musei a Roma”, racconta Elena Lydia Scipioni, curatrice del progetto. “Ci piace pensare a una piattaforma mobile concepita come un percorso in città che, attraverso un tema – questa seconda edizione è dedicata al luogo, allo spazio e all’architettura –, intercetta le migliori proposte culturali della stagione e rivolge al pubblico una lettura trasversale e collegamenti inusuali che non emergerebbero nella visita tradizionale ad una singola mostra. L’idea è innescare connessioni e rimandi, unendo l’orientamento curatoriale a quello didattico in un progetto che rafforzi i legami con le istituzioni e i luoghi espositivi e accompagni il visitatore nella scelta, nella conoscenza e nell’approfondimento del panorama contemporaneo della città”.

GLI APPUNTAMENTI

Si parte sabato 11 novembre con la visita guidata alla collezione della Galleria Nazionale, un occasione per approfondire le relazioni tra spazio naturale e spazio artificiale attraverso le opere di Gabriele Basilico, Alberto Burri, Giorgio de Chirico, Piet Mondrian, Pino Pascali, Mario Schifano e Cy Twombly. Tra gli altri appuntamenti in programma, il 18 novembre sarà la volta della visita guidata alla mostra Beirut. Sounding the Neighbors al MAXXI. Dopo i focus sulla scena artistica contemporanea iraniana e su quella di Istanbul, l’esposizione conclude la trilogia sul Mediterraneo e presenta alcune delle tendenze creative contemporanee che si intrecciano con la crescita e il destino della città di Beirut. Il 19 novembre e il 3 dicembre sarà possibile partecipare alla visita della mostra Enjoy. L’arte incontra il divertimento presso il Chiostro del Bramante. Pensata per i bambini e le famiglie, l’iniziativa condurrà i partecipanti all’interno di un racconto surreale tra le installazioni presenti in mostra, e li inviterà a trasformare oggetti quotidiani in sorprendenti elementi fantastici. Per prenotare la visita guidata e iscriversi ai laboratori, si può inviare una mail a [email protected].

– Desirée Maida

Roma // dall’11 novembre al 16 dicembre
Scegli il contemporaneo
Sedi varie
www.senzatitolo.net

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.