Arte e musica a Reggio Emilia. Da Kandinsky a Cage una grande mostra a Palazzo Magnani in autunno

Un grande percorso tra arte e musica che parte dall’astrattismo spirituale di Wassily Kandinsky, con 50 opere di carattere musicale, e approda a John Cage, il musicista pensatore, poeta e artista del silenzio

Palazzo Magnani di Reggio Emilia, che compie nel 2017 vent’anni di attività espositiva, ospita a partire da novembre la grande mostra Kandinsky-Cage: Musica e Spirituale nell’Arte. Che, dall’approdo di Wassily Kandinsky all’astrattismo spirituale intorno al 1910 – di cui presenta una 50ina di opere tra quelle di carattere musicale, come gli acquerelli dipinti per gli spettacoli teatrali Violett del Centro Pompidou – al silenzio illuminato di John Cage, costruisce un inedito percorso tra arte e musica. Dove le nozioni di interiorità e spiritualità vengono indagate in modo da raccogliere molte suggestioni, sia da musicisti come Richard Wagner, Constantin Ciurlionis – rappresentato in mostra da opere e spartiti dell’omonimo museo lituano di Kaunas – l’amico Arnold Schöenberg (poi maestro di Cage), che da artisti visivi come Paul Klee, protagonista imprescindibile in questo contesto, e Marianne von Werefkin, la grande pittrice legata a Kandinsky e al Cavaliere Azzurro. Ecco le immagini.

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoKandinsky-Cage: Musica e Spirituale nell’Arte
Vernissage10/11/2017 su invito
Duratadal 10/11/2017 al 18/03/2018
AutoriRobert Rauschenberg, Giulio Turcato, Paul Klee, Fausto Melotti, Max Klinger, Marianne Werefkin, M. Kostantinas Ciurlionis, Arnold Schönberg, Oskar Fischinger, Nicolas De Staël
CuratoreMartina Mazzotta
Genericollettiva, arte moderna
Spazio espositivoPALAZZO MAGNANI
IndirizzoCorso Giuseppe Garibaldi 29 - Reggio Emilia - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).