La Certosa di Trisulti torna patrimonio pubblico e apre le sue porte

Messi al bando i sovranisti di Steve Bannon, il secolare complesso monastico in provincia di Frosinone è nuovamente visitabile.

La Certosa di Trisulti (Frosinone)
La Certosa di Trisulti (Frosinone)

Una notizia vissuta come una vittoria per il patrimonio culturale italiano: la Certosa di Trisulti è di nuovo patrimonio pubblico. Il duecentesco complesso monastico in provincia di Frosinone torna ad essere visitabile dal 9 novembre 2021, come conseguenza della decisione del Consiglio di Stato di accogliere il ricorso del ministero dei Beni culturali e di alcune associazioni di cacciare i sovranisti di Steve Bannon. Guru mediatico legato al successo elettorale di Donald Trump nel 2016, Bannon si era aggiudicato lo storico complesso religioso-monumentale con l’idea di istituirvi una “scuola” di spirito anti-europeista e nazionalista.

UNA VITTORIA PER MINISTRI E PRESIDENTI

Ad annunciare il successo in conferenza stampa sono stati il ministro della Cultura Dario Franceschini, il presidente del Lazio Nicola Zingaretti, il direttore generale dei Musei Massimo Osanna e il direttore dei Musei Lazio Stefano Petrocchi. “Vittoria! Si apre una pagina nuova e bella per la Certosa di Trisulti a Collepardo […] Grazie a ministero della Cultura e Regione riapre come luogo di cultura, memoria, spiritualità e accoglienza“, ha scritto Zingaretti su Facebook, a cui si è aggiunto Franceschini: “Le potenzialità di questo sito sono incredibili, come fantastici sono alcuni luoghi della Certosa, a partire dalla sua biblioteca o dalla farmacia, nell’antichità una delle più conosciute al mondo“.

CERTOSA DI TRISULTI. COME VISITARLA

Il sito della Certosa è visitabile tutti i giorni gratuitamente con prenotazione via mail a questo indirizzo, con l’occasione di partecipare a percorsi guidati nei weekend e nei festivi (insieme alla ripresa delle funzioni religiose). Nuove aree del complesso apriranno quando saranno ultimati i lavori della direzione regionale Musei Lazio.
– Giulia Giaume
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Amante della cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli, mostre e balletti. Laureata in Lettere Moderne, con una tesi sul Furioso, e in Scienze Storiche, indirizzo di Storia Contemporanea, ha frequentato l'VIII edizione del master di giornalismo Walter Tobagi. Collabora con diverse riviste su temi culturali, diritti civili e tutto ciò che è manifestazione della cultura umana, semplicemente perché non può farne a meno.