7 festival di musica da seguire nell’estate 2019 nei posti più belli d’Italia

Da Nord a Sud, ecco una selezione di appuntamenti musicali all’interno di location mozzafiato. Dal Golfo di Gaeta circondato di falesie al borgo a picco sul mare nel nord della Sardegna

I festival musicali estivi sono anche un’ottima occasione per scoprire i territori più belli della penisola italiana o i luoghi poco battuti dai classici circuiti culturali. A partire da quelli in Calabria, tra FRAC Festival – il Festival di Ricerca per le Arti Contemporanee che per la sua V edizione torna nel Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro, monumento nazionale che sorge sull’area dell’antico Castello Normanno – e Color Fest nella suggestiva cornice del Parco naturale di Platania; per arrivare fino alla Sardegna, quella del Nord che guarda verso le Bocche di Bonifacio. Eccone una selezione…

      Claudia Giraud

1. GAETA JAZZ FESTIVAL – DAL CASTELLO ARAGONESE ALLA SPIAGGIA DEL GOLFO

Gaeta Jazz, il pubblico

XII edizione di Gaeta Jazz Festival, una delle rassegne più importanti dedicate alle nuove forme e alle nuove visioni della musica afroamericana, che negli anni ha visto tra i protagonisti esponenti internazionali di primo piano della nuova musica jazz, da Robert Glasper a Paolo Fresu. Gaeta Jazz Festival si è sempre dedicato al continuo inseguimento di questo percorso progressivo ed innovativo, un’esperienza resa ancora più unica dalle suggestive location scelte come palcoscenico naturale dell’evento, dal Castello Aragonese al sagrato della Cattedrale alla spiaggia del golfo circondata da falesie e da una lussureggiante macchia mediterranea. L’edizione di quest’anno, in programma dal 25 al 28 luglio vede in lineup: Yazmin Lacey, rivelazione della musica nera britannica degli ultimi anni, Joe Armon-Jones, che con il suo esordio solista ha raccolto gli entusiasmi di critica e pubblico, che a Gaeta si presenterà con il suo nuovo sestetto. Poi Nicola Conte che porterà il suo nuovo “cosmico” progetto, Spiritual Galaxy, un open group che costruisce un ponte ideale fra la cultura africana, lo spiritual jazz e l’elettronica, e tanti altri…

Gaeta Jazz Festival 2019 – XII edizione
Fino al 28 luglio, Gaeta (LT)
www.gaetajazzfestival.it

2. COLOR FEST – PARCO NATURALE DI PLATANIA IN CALABRIA

Color Fest, foto di Stefano Pingitore

Punto di riferimento per la musica indie nel Sud Italia, il Festival che ha cristallizzato in questi anni la sua formula vincente nel connubio fra musica, arte e natura, torna il 3-4 agosto nella suggestiva cornice del Parco naturale di Platania: un mondo incantato, equidistante fra il mare e i tramonti di Gizzeria e Il Monte Reventino, un massiccio montuoso della Calabria che rappresenta il prolungamento occidentale della Sila Piccola. Da Motta, ai Tre Allegri Ragazzi Morti, passando per Myss Keta, Franco126, Murubutu, I hate my village, Fask, è in programma un cartellone ricchissimo, tra concerti, mostre, reading e dj set.

Color Fest, VII edizione – “Sei bella davvero”
Dal 3 al 4 agosto a Platania (CZ)
www.colorfest.it

3. FRAC FESTIVAL – COMPLESSO MONUMENTALE DEL SAN GIOVANNI DI CATANZARO

Altrove ©AngeloJaroszukBogasz_Borondo_panorama, Complesso monumentake del San Giovanni, Catanzaro

Il Festival di Ricerca per le Arti Contemporanee torna per la sua V edizione nel Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro, monumento nazionale che sorge sull’area dell’antico Castello Normanno, nel pieno centro della città. Nella lineup ci sono Theo Parrish, Planningtorock, Peaking Lights, Lee Fields & The Expression, Venerus. Il legame con i luoghi e i simboli del passato caratterizza l’identità di FRAC sin dalla prima edizione, un legame che quest’anno viene ulteriormente messo in luce grazie al lavoro dell’artista Cecilia Sammarco, che ha curato l’immagine del festival: una raccolta di simboli legati alla cultura calabrese per riscoprire, rielaborare ciò che abbiamo ereditato, simboli e immagini che sin da piccoli affollano il nostro immaginario e che con il  passare degli anni rimangono impressi dentro di noi, espandendosi e contaminandosi fino a codificare un alfabeto personale, che influenza ogni nostro pensiero ed ogni azione presente e futura.

FRAC Festival, V edizione
dal 9 all’11 agosto a Catanzaro
www.fracfestival.com

4. SAGRA ELETTRONICA – FESTIVAL MULTIDISCIPLINARE IN UNA MASSERIA SALENTINA

Sagra elettronica ph Atraz & Emilia Photography

Seconda edizione de la Sagra Elettronica, il festival multidisciplinare di gastronomia e musica contemporanea che si terrà nella fascinosa location immersa nella natura della Masseria Ospitale, sita al km.4-5 della provinciale Lecce-Torre Chianca: l’antica masseria si trasforma in un temporaneo contenitore di cultura salentina ed internazionale diventando luogo di fruizione di cultura retrò e avanguardista al tempo stesso, ma anche uno spazio di condivisione e crescita individuale e collettiva. L’evento si svolge in un’unica giornata e consiste in un excursus esperienziale: a partire dal tardo pomeriggio saranno svelate mostre, musica, danza live, body performances a durata limitata, un mercatino vintage e un’area specifica dedicata a 20 artisti del territorio. Il leitmotiv della nuova edizione si racchiude nel termine Liminale, inteso come un invito a vedere oltre quel confine culturale, sociale e geografico imposto, tramite una fruizione collettiva di nuove forme artistiche contaminate. Tra gli ospiti, tre icone della cultura elettronica sperimentale internazionale – la musicista svizzera-nepalese Aïsha Devi, l’artista belga-congolese Nkisi, il producer greco Jay Glass Dubs.

Sagra Elettronica
Sabato 27 Luglio, dalle 18.00
Masseria Ospitale, Lecce (km.4-5 Lecce-Torre Chianca)
https://www.facebook.com/events/331235957810068/
https://www.diyticket.it/events/Musica/2708/sagra-elettronica-lecce-biglietti

5. MYTHOS OPERA FESTIVAL – NEI PIÙ BEI LUOGHI DELLA SICILIA

Traviata, Taormina

Terza stagione del Mythos Opera Festival, attesa rassegna operistica in programma fino al 1 settembre in alcune tra le più suggestive location siciliane, come la suggestiva Scalinata Santa Maria del Monte di Caltagirone, dichiarata patrimonio dell’Umanità; il Teatro Antico di Taormina e il Teatro Verdura di Palermo. Quest’anno la direzione artistica è affidata a Nino Strano che, smesse le vesti di politico, ha ripreso la propria attività nel campo delle arti iniziata, tra gli altri, con personalità come Attilio Colonnello, Beppe de Tommaso, Arnoldo Foà, Mauro Bolognini e Franco Zeffirelli. E proprio al maestro Zeffirelli, recentemente scomparso, è dedicata questa edizione del Mythos. “Una dedica ad un genio della bellezza, dell’arte, della signorilità” – dichiara Nino Strano – “Il suo genio ha contraddistinto il suo lavoro nel cinema e nel teatro. Franco Zeffirelli ha scritto pagine indelebili con opere meravigliose, fino all’ultima Traviata, andata in scena poche sere fa all’Arena di Verona”.

Mythos Opera Festival
Sedi varie in Sicilia

https://www.mythosoperafestival.com

6. JAZZ FESTIVAL MUSICA SULLE BOCCHE – A PICCO SUL MARE DEL NORD DELLA SARDEGNA

Castelsardo notturna

Castelsardo, uno dei borghi storici più belli d’Italia, a picco sul mare del nord della Sardegna che guarda verso le Bocche di Bonifacio, ospiterà Musica sulle Bocche, il festival jazz internazionale curato dall’associazione Jana Project e giunto alla sua 19° edizione. Uno degli appuntamenti estivi più attesi, grazie ad un programma musicale sempre di alta qualità e agli scenari unici nei quali si inseriscono i concerti.

Jazz Festival Musica sulle Bocche
Dal 22 al 25 agosto – Castelsardo
www.musicasullebocche.it

7. TIME IN JAZZ – IL FESTIVAL DI PAOLO FRESU NELLA SUA BERCHIDDA E IN ALTRI LUOGHI DELLA SARDEGNA

Time in Jazz 2017 Concerto a L’Agnata (foto Giulio Capobianco)

Trentaduesima edizione di Time in Jazz, il festival ideato e diretto da Paolo Fresu, in programma dal 7 al 16 agosto nella sua Berchidda (SS) e in altri centri e località del nord Sardegna, dall’entroterra alla costa: Arzachena, Bortigiadas, Budoni, Cheremule, Erula, Loiri Porto San Paolo, Mores, Nulvi, Olbia, Ploaghe, Posada, Golfo di Marinella, San Pantaleo, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania, Tula. Un’edizione che va sotto il titolo di Nel mezzo del mezzo e che per il musicista di Berchidda è “una manifestazione storica che osserva e che ascolta porgendo attenzione alle migrazioni sonore e culturali di questi anni tese tra passato e presente, suoni acustici ed elettronica, mainstream e ricerca oltre che trasformazioni in essere e violente convulsioni socio-politiche”. Un’edizione particolarmente ricca e assortita, con una fitta serie di eventi musicali che si susseguiranno dal mattino alla notte in spazi e scenari differenti: la grande arena allestita nella piazza centrale di Berchidda, Piazza del Popolo, teatro dei concerti serali in programma dall’11 a Ferragosto, e i siti più rappresentativi degli altri centri in cui il festival fa tappa con i suoi concerti. E, accanto alla musica, un ampio ventaglio di iniziative diverse: presentazioni di libri e novità editoriali, azioni di promozione e sensibilizzazione ambientale, laboratori e spettacoli per bambini, la consueta rassegna di film documentari curata dal regista Gianfranco Cabiddu, e altro ancora.

Time in Jazz
dal 7 al 16 agosto a Berchidda (Ss) e altre località del nord Sardegna
https://www.timeinjazz.it/timeinjazz2019/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).