Batman compie 80 anni. DC e Warner Bros fanno festa e mostra a Milano

“Batman: 80 Years of Technology” è il titolo della mostra che celebra uno dei personaggi DC più amati in tutto il mondo. Al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, dal 28 giugno al 10 settembre, una mostra incredibile che unisce tutto l’universo artistico e avventuriero che si nasconde dentro Gotham City.

Zack Snyder, Batman vs Superman. Dawn of Justice (2016)
Zack Snyder, Batman vs Superman. Dawn of Justice (2016)

Nei giorni scorsi Batman è stato chiamato in causa sotto i riflettori mediatici per una gran bella notizia: il personaggio DC avrà la sua Stella nella Walk of Fame di Hollywood a fianco a vere e proprie celebrità dello star-system, pur appartenendo all’immaginario fumettistico di finzione. A dare la notizia è stato Vin Di Bona, presidente del comitato di selezione, che ha spiegato: “Immaginavamo che la gente ne avrebbe parlato, riconosco che quest’anno abbiamo compiuto scelte particolarmente uniche su più livelli. I trentacinque artisti che abbiamo scelto hanno cementato la loro eredità qui, ad Hollywood, siano apparsi al cinema, in TV o radio, tutti in un modo o nell’altro sono riusciti a toccare le corde del nostro cuore, è quindi un grande privilegio per noi essere riusciti a celebrarli”. E sempre Batman torna al centro dell’attenzione in queste ore. Per il suo 80esimo anniversario la DC sta organizzando una serie di festeggiamenti per tutto ill corso dell’anno e in tutto il mondo. In Italia si inizia con “Batman: 80 Years of Technology”, una mostra speciale dedicata al grande detective e organizzata con Warner Bros.

Batman 80 Years of Technology
Batman 80 Years of Technology

TECNOLOGIA, ARTE E GIORNALISMO

Fino al 10 settembre presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano (via San Vittore 21) è possibile visitare e scoprire la mostra Batman: 80 Years of Technology, calandosi nel mondo misterioso e affascinante di Gotham City. I visitatori avranno la possibilità di immergersi nel mondo a fumetti del Cavaliere Oscuro, con decine di rari e curiosi albi originali americani, dagli anni ’40 ad oggi, in un percorso storico-critico incentrato sulla Bat-Tecnologia. La mostra riguarda tredici opere originali di grandi artisti riconosciuti a livello internazionale come Milo Manara, Gabriele dell’Otto, Simone Bianchi, Giuseppe Camuncoli, Bill Sienkiewicz. A fare da cornice a tutto ciò anche un esclusiva intervista fatta dal giornalista del TG1 Vincenzo Mollica a Bob Kane, creatore di Batman. Batman: 80 Years of Technology permetterà ai tanti curiosi, fan e non solo, di scoprire e scavare a fondo alle ispirazioni e ai sogni che hanno portato alla nascita del caro e amato Uomo Pipistrello.

CURIOSITÀ SU BATMAN E L’ARTE

In attesa della mostra, qualche curiosità che coinvolge Batman e il mondo dell’arte arriva dal web. A quanto pare Batman al principio è stato concepito con un look totalmente differente da Bob Kane. Indossava una tutina rossa, una mascherina e grosse ali rigide da pipistrello, ispirate ai disegni dell’Ornitottero di Leonardo Da Vinci. Non aveva alcun cappuccio ed era biondo. Inoltre, quasi tutti credono che l’esordio di Batman al cinema sia avvenuto nel 1966, con Adam West ad interpretare Bruce Wayne. Invece, già nel 1964, l’inventore della pop-art Andy Warhol aveva diretto il film Batman/Dracula, facendo debuttare il personaggio sul grande schermo. Batman/Dracula, proiettato solo a qualche mostra di Warhol si credeva perduto e solo nel 2006 parte del film è stato mostrato nel documentario Jack Smith and the Destruction of Atlantis.

 Margherita Bordino

L’ingresso alla mostra Batman: 80 Years of Technology” è compreso nel biglietto del Museo (intero 10 euro, ridotto 7,50). Orari: da martedì a venerdì dalle 10 alle 18, sabato e festivi dalle 10 alle 19.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.