Su Sky Arte: il genio di Michelangelo

Il canale tematico satellitare regala al suo pubblico il film d’arte dedicato a Michelangelo Buonarroti. Alternando ricostruzioni storiche ed effetti digitali.

Enrico Lo Verso nel ruolo di Michelangelo rievoca il ricordo del David, che si materializza come riflesso del monolite di marmo, all’interno della cava di marmo di Carrara, da cui si svolge la narrazione (Calacata Crestola - Borghini). Scena tratta dal film “Michelangelo Infinito”.
Enrico Lo Verso nel ruolo di Michelangelo rievoca il ricordo del David, che si materializza come riflesso del monolite di marmo, all’interno della cava di marmo di Carrara, da cui si svolge la narrazione (Calacata Crestola - Borghini). Scena tratta dal film “Michelangelo Infinito”.

Il talento di un artista passato alla Storia grazie a una genialità creativa senza pari torna protagonista su Sky Arte con Michelangelo Infinito, in onda sabato 12 gennaio, in prima tv esclusiva su Sky Arte, in simulcast su Sky Cinema Uno, e disponibile in 4K HDR per i clienti Sky Q e su Sky On Demand.
Il film, diretto da Emanuele Imbucci, descrive l’uomo e l’artista Michelangelo, schivo e inquieto, capace di forti contrasti e passioni, e anche coraggioso nel sostenere le proprie idee. Le sue vicende creative prendono forma tra scultura, pittura e disegni e traggono spunto dalle centinaia di Lettere e Rime che l’artista ha consegnato ai posteri.
A dare il volto a Michelangelo Buonarroti è Enrico Lo Verso, già interprete di Raffaello – Il Principe delle Arti, mentre è Ivano Marescotti a impersonare Giorgio Vasari. Le redini della narrazione sono tenute proprio da Buonarroti e Vasari: all’interno di un limbo ambientato nelle Cave di Marmo di Carrara, Michelangelo rievoca gli snodi principali della sua esistenza. A raccontare la dimensione storica e artistica è invece il Vasari, eccellente narratore della vita e delle opere del Buonarroti.

LUOGHI E OPERE

Le pellicola è un viaggio attraverso le opere e i luoghi di Michelangelo. Tra questi ultimi spiccano Firenze, Roma, Città del Vaticano, Milano, le Cave di Marmo Carrara, appunto, oltre alle sedi che custodiscono la principale produzione scultorea e pittorica dell’artista, tra cui la Galleria dell’Accademia, la Galleria degli Uffizi, Fondazione Casa Buonarroti, il Museo Nazionale del Bargello e il Museo delle Cappelle Medicee a Firenze, i Musei Vaticani, il Palazzo Apostolico e San Pietro in Vincoli a Roma, il Museo della Pietà Rondanini a Milano.
Contribuiscono alla riuscita del film ‒ visto sui grandi schermi italiani da oltre 125mila spettatori ‒ gli effetti speciali. Fondamentale il ruolo dei visual effect, che hanno richiesto oltre sei mesi di lavoro in postproduzione e l’apporto di sei artisti specializzati, impegnati a realizzare gli effetti grafici su risoluzioni altissime di immagini spesso in scala 1:1. Una metodologia che ha consentito di raggiungere un risultato sorprendentemente realistico, cui si somma l’ultra definizione del 4K HDR, utilizzata sia per rendere più fluida e poetica la transizione dagli sfondi in cui si muovono i protagonisti alle opere d’arte, ma anche per le scene di ricostruzione storica.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD.

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.