Arti performative: parte il Cross Festival Walk Edition di Verbania

Parte l’ottava edizione della manifestazione che si svolge annualmente nel Verbano. Una edizione tutta italiana

LANDing in Verbania ph Ludovico Pin
LANDing in Verbania ph Ludovico Pin

Un’edizione tutta italiana l’ottava di Cross Festival, con una programmazione “in cammino” come la definisce la curatrice Antonella Cirigliano, che si tiene a Verbania, sul Lago Maggiore a partire da oggi. Hanno rinunciato ai nomi internazionali per quest’anno ma non al programma, che evolve per rispondere alle misure di sicurezza imposte dal contesto pandemico. Così il festival quest’anno invade spazi pubblici, urbani e naturalistici alla ricerca di ciò che non è più come prima nella nostra vita quotidiana.

CROSS FESTIVAL: LE RESIDENZE

15 artisti italiani creeranno 15 camminamenti, percorsi di senso e di nomadismo intellettuale, in luoghi da scoprire o da valorizzare di Verbania e della “provincia azzurra” fra montagne e lago. Molti artisti saranno in residenza a Verbania per creare i percorsi direttamente in loco(residenze a cura di e Tommaso Sacchi).In collaborazione anche con gli enti territoriali, il progetto vuole rilanciare anche il turismo nella zona attraverso spettacoli site specific, passeggiate naturalistiche e trekking performativi, sonorizzazioni, esplorazione del territorio attraverso lo sguardo degli artisti, in una riscoperta del rapporto tra artista e spettatore. Gli appuntamenti ci accompagnano lungo il mese di luglio per poi riprendere a Settembre. Si inizia il 9 luglio con Graces di Silvia Gribaudi, e Chiasma di Salvo Lombardi, negli spazi interni e esterni del Teatro Maggiore di Verbania, per poi andare fuori porta, sabato 11 luglio, verso Cavandone, dove exvUoto teatro propone la prima performance itinerante del programma per un pubblico di 20 persone: Mappature emotive.
Il giorno dopo Francesca Foscarini, con Cosimo Lopalco (testo), è ospite degli spazi esterni di Villa Giulia. Martedì 14 luglio a Intra, si parte dal quartiere Sassonia per una camminata di 1 ora e 30 minuti guidati dalla visione di Giselda Ranieri, Anna Serlenga, Rabii Brahim. Il loro progetto, HO(ME)_project Verbania #2 / Walking Sassonia vuole indagare il concetto di casa come luogo simbolico, iconico, intimo e relazionato a un processo identitario.

CROSS FESTIVAL: IL PROGRAMMA

Il 18 luglio, un’altra performance itinerante, in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, accompagna accompagna il pubblico da RONCO (Frazione di Ghiffa – VB) al Sacro Monte SS. Trinità(Collettivo AZIONI fuori POSTO). Il 22 luglio è in programma Il segreto, della coreografa Annamaria Ajmone. Tra performance, trekking, installazioni sonore, il programma continua con altri due appuntamenti il mese di luglio, per poi riprendere a settembre con 5 appuntamenti, il 5 -10 – 19 – 20-26. Il 10 torna Silvia Gribaudi con Matteo Maffesanti con TRE_quanto vale un essere umano?, mentre l’ultimo week-end di festival, in uno dei giardini più belli d’Europa, è presentato al pubblico Sinfonia H2della CompagniaTecnologia Filosofica, selezionato dal Bando residenze coreografiche alla Lavanderia a Vapore di Collegno. Si chiude il 26 con Love Suitedi Animanera, a Villa Giulia. CROSS Festival Walk Edition sarà anche l’occasione per lanciare il nuovo band di CROSS AWARD, il premio internazionale ideato da Tommaso Sacchi, giunto alla sesta edizione e rivolto a opere prime nell’ambito delle arti performative (danza, teatro, musica) con l’obiettivo di stimolare l’indagine e l’espressione artistica, la commistionedi stili e generi differenti.

www.crossproject.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.