Art Digest: proteggiamo i siti archeologici con le armi! San Pietroburgo alla conquista di Mosca. Che bello il suo braccio, Nike

Cosa aspetta il mondo a intervenire militarmente per proteggere i siti archeologici mediorientali dall’Isis? Finalmente qualcuno che lo dice chiaro e tondo: è Zahi Hawass, il mitico archeologo egiziano… (latimes.com) Dopo tanti progetti “espansionistici” fuori patria, anche italiani, ne arriva uno dentro i confini russi: l’Hermitage di San Pietroburgo pianifica una nuova sede a Mosca, […]

Zahi Hawass

Cosa aspetta il mondo a intervenire militarmente per proteggere i siti archeologici mediorientali dall’Isis? Finalmente qualcuno che lo dice chiaro e tondo: è Zahi Hawass, il mitico archeologo egiziano… (latimes.com)

Dopo tanti progetti “espansionistici” fuori patria, anche italiani, ne arriva uno dentro i confini russi: l’Hermitage di San Pietroburgo pianifica una nuova sede a Mosca, nella ex fabbrica di automobili Zil… (artnet.com)

51 miliardi di euro: questo il valore del mercato dell’arte nel 2014 secondo un nuovo studio presentato a Tefaf Maastricht. In testa gli Stati Uniti con il 39%, cresce la Gran Bretagna che appaglia la Cina al secondo posto, a quota 22%… (abc.es)

La Nike di Samotracia ritrova il braccio e l’ala destri: il capolavoro ritrovato nel 1863 torna visibile al Louvre dopo interventi iniziati a luglio dello scorso anno: con la grande novità… (lefigaro.fr)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.