Paris Updates: ecco le prime immagini della nuova Fondation Louis Vuitton di Frank Gehry. Mostra di debutto con big come Richter, Boltanski, Eliasson e Gonzalez-Foerster

La Capitale Francese continua a stupire: un altro bellissimo luogo dedicato al contemporaneo è stato inaugurato lunedì scorso da François Hollande, ed aprirà le sue porte al pubblico lunedì 27 ottobre. Progettata da Frank Gehry, la Fondation Louis Vuitton di Bernard Arnault si presenta come un immenso edificio che emerge dal Bois de Boulogne. Frutto dell’unione […]

Fondation Louis Vuitton
Fondation Louis Vuitton


La Capitale Francese continua a stupire: un altro bellissimo luogo dedicato al contemporaneo è stato inaugurato lunedì scorso da François Hollande, ed aprirà le sue porte al pubblico lunedì 27 ottobre. Progettata da Frank Gehry, la Fondation Louis Vuitton di Bernard Arnault si presenta come un immenso edificio che emerge dal Bois de Boulogne. Frutto dell’unione tra 19mila placche bianche di cemento e una struttura di vetro di 13.500 metri quadri, il lavoro dell’architetto americano richiama un iceberg appoggiato sull’acqua (definizione utilizzata dallo stesso Gehry). A dispetto delle forme destrutturate dell’esterno, in tono squisitamente gehriano, gli interni sono fruibilissimi per l’attività espositiva: 11 gallerie straordinarie per dimensioni e proporzioni accolgono le opere in maniera impeccabile. Imponenti volumi instaurano un equilirio di pieni e vuoti dove spazi interni ed esterni si susseguono con straodinaria continuità. All’interno di questo edificio in movimento che irradia luce, una ricca collezione d’arte contemporanea che annovera artisti quali Gerhald Richter, Christian Boltanski, Olafur Eliasson e Dominique Gonzalez-Foerster. E la mostra delle opere della collezione è affiancata dal focus dedicato proprio a Gehry, che fa il paio con la grande mostra al Centre Pompidou, e da un ampio programma di eventi e performance per tutto il finesettimana. Sotto la direzione artistica di Suzanne Pagé, la programmazione della Fondation Louis Vuitton è insomma tutta da scoprire. Intanto, eccovi le immagini in anteprima…

– Silvia Neri

www.fondationlouisvuitton.fr

CONDIVIDI
Silvia Neri
Silvia Neri nasce a Vicenza nel 1985. Si laurea nel 2010 in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi in Storia dell'Arte contemporanea su Cremaster 3 di Matthew Barney. Nel 2008/2009 collabora con il Centro Nazionale di Fotografia di Padova. Scrive dal 2010 per la rivista AreaArte e collabora con artisti per la realizzazione di video e cortometraggi e allestimento di esposizioni d'arte. Vive a Parigi dove studia Art Contemporain et Nouveaux Medias a un master recherche all'Université di Paris 8 e collabora con la Galerie Bernard Bouche.