Ecco le prime immagini della nuova sede di Marian Goodman a Londra. Spazi progettati da David Adjaye, mostra di debutto per l’inossidabile Gerhard Richter

Dopo New York e Parigi, il colosso Marian Goodman apre i battenti nel cuore di Soho a Londra, negli spazi mozzafiato di una piccola traversa di Golden Square in una vecchio magazzino vittoriano. All’architetto tanzanese David Adjaye il compito di far rivivere gli enormi spazi ovviamente bianchissimi e immacolati pronti per accogliere 40 lavori di […]

Dopo New York e Parigi, il colosso Marian Goodman apre i battenti nel cuore di Soho a Londra, negli spazi mozzafiato di una piccola traversa di Golden Square in una vecchio magazzino vittoriano. All’architetto tanzanese David Adjaye il compito di far rivivere gli enormi spazi ovviamente bianchissimi e immacolati pronti per accogliere 40 lavori di Gerhard Richter, da sempre artista chiave per la galleria.
Al centro del piano terra il lavoro monumentale 7 Scheiben (House of Cards) del 2013, ma di evidente richiamo al suo lavoro di fine anni’60. Accanto ai più recenti monocromi, smalti grigi del 2014 montati su vetro, un’intera stanza è dedicata alla serie Flow del 2013, pannelli di vetro nel cui retro sono state fatte colare infinite sfumature di smalto dall’effetto sorprendente. Al secondo piano, inondato di luce, la più recente serie Strip dialoga meravigliosamente con i volumi della galleria. La mostra chiude con la serie fotografica di più piccolo formato dove continua la contaminzazione tra fotografia e pittura: anche questa, da vedere nella nostra fotogallery dalla preview…

– Barbara Martorelli