Venezia Updates: Italy in a Day, il film collettivo firmato da Salvatores, è un puzzle sul Paese visto con gli occhi degli italiani

Oggi a Venezia è stato il giorno di Gabriele Salvatores e del suo Italy in a Day. Il progetto è una versione italiana del mondiale Life in a Day di Kevin Macdonald, prodotto da Ridley e Tony Scott nel 2011. Si tratta di un film collettivo che racconta l’Italia vista dagli italiani nel giorno 26 […]

Italy in a day

Oggi a Venezia è stato il giorno di Gabriele Salvatores e del suo Italy in a Day. Il progetto è una versione italiana del mondiale Life in a Day di Kevin Macdonald, prodotto da Ridley e Tony Scott nel 2011.
Si tratta di un film collettivo che racconta l’Italia vista dagli italiani nel giorno 26 ottobre 2013. Sono arrivati 44197 video, per un totale di 2200 ore di immagini, ne sono stati selezionati e montati 632 che sono andati a comporre i 75 minuti definitivi del film. I materiali sono pervenuti ripresi da qualsiasi apparato di registrazione, inclusi webcam e smartphone. “Oggi, sommersi da qualsiasi tipo di immagine, non è forse il montaggio, quindi il racconto, la vera anima di un film?” dice Salvatores. Il regista, per facilitare il lavoro di scrematura, ha chiesto ai partecipanti di suddividere i filmati in queste categorie: “Cosa ami”, “Di cosa hai paura”, “In cosa credi” e “Qual è la tua Italia”. La pellicola è stata pensata proprio per coinvolgere tutti, compresi detenuti, militari in missione, pazienti di ospedali, emigrati e nascituri del giorno.

Nonostante il rischio, non eluso, di scivolare nella retorica, il film emoziona e riesce a toccare il cuore di chi osservando si riconosce nel ritmo naturale dell’uomo e nei costumi dell’ italiano contemporaneo, che sia medico, astronauta o genitore gay trapiantato all’estero.
Nel range caleidoscopico delle possibilità il catalogo umano dimostra la tesi della meraviglia della vita, sopra ogni difficoltà che l’accompagna. Dopo l’anteprima veneziana il film uscirà nelle sale come evento martedì 23 settembre, grazie a 01 Distribution, per essere poi messo in onda da Rai3 in prima serata sabato 27 settembre.
Italy in a Day è stato prodotto da Indiana Production e Rai Cinema in associazione con Scott Free di Ridley e Tony Scott. Un film sugli italiani, fatto dagli italiani, che l’Italia non potrà non vedere.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.
  • Mandarel

    Il progetto risulta molto interessante e sicuramente non lo perderemo.