Lo Strillone: su La Repubblica il furto di tre opere dal Castello Sforzesco di Milano. E poi Francesco Vezzoli si racconta…

Tre tavole del Quattrocento lombardo – valore complessivo 25mila euro – trafugate dal Castello Sforzesco di Milano: apertura di pagina su La Repubblica per la notizia shock; su La Stampa il commento di Francesco Bonami. “Oggi chi ruba arte è più folle che ladro”. Da Brescia a New York passando per Londra, con incontri che […]

Quotidiani
Quotidiani

Tre tavole del Quattrocento lombardo – valore complessivo 25mila euro – trafugate dal Castello Sforzesco di Milano: apertura di pagina su La Repubblica per la notizia shock; su La Stampa il commento di Francesco Bonami. “Oggi chi ruba arte è più folle che ladro”.

Da Brescia a New York passando per Londra, con incontri che spaziano da Boy George a Gore Vidal: intervista a viso aperto, su Corriere della Sera, per Francesco Vezzoli. Che si racconta seduto a un tavolino di Corso Como 10.Il successo dei musei che l’Italia dedica ai vari sport su Il Sole 24Ore: sono oltre cento quelli censiti, il modello virtuoso è rappresentato a Novi Ligure da quello che celebra Coppi e Girardengo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala  

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • Roberto Scala

    Bene altre opere d’arte perse del patrimonio artistico e culturale del nostro territorio , ma come non si può accergersi che mancano dei dipinti poi dei bellissimi lavori su tavola , la cornice che viene posta su un dipinto determina la possibilità di poter istallare , appendere e fermare alla parete l’opera , in questo modo usando una serie di viti filettate, ottima strategie ma possiamo fermare le opere anche con dei fremetti in ottone cosi sarà difficile rimuovere tale lavoro specie se di piccole dimensioni , vi consiglio di chiedere consulenza al Prof. Roberto Scala, artista storico nel settore della Mail Art grazie