Una rete (da pesca) fra cultura e tradizioni. Ecco come saranno gli allestimenti di Demanio Marittimo.km-278, l’evento estivo dedicato a Senigallia ad architettura e arti

Demanio Marittimo.km-278 annuncia i vincitori del concorso di idee per l’allestimento della manifestazione, la maratona notturna in spiaggia dedicata all’architettura e alle arti. Stessa spiaggia, stesso mare, quello di Marzocca di Senigallia, al km278 del litorale, per l’appuntamento curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promosso dalla omonima associazione e dalla rivista Mappe – Gagliardini […]

Il progetto vincitore del concorso per l'allestimento di Demanio Marittimo.km-278

Demanio Marittimo.km-278 annuncia i vincitori del concorso di idee per l’allestimento della manifestazione, la maratona notturna in spiaggia dedicata all’architettura e alle arti. Stessa spiaggia, stesso mare, quello di Marzocca di Senigallia, al km278 del litorale, per l’appuntamento curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promosso dalla omonima associazione e dalla rivista Mappe – Gagliardini editore. La quarta edizione, che si svolgerà il 18 luglio 2014, premia – con la giuria presieduta da Margherita Guccione e composta da Pippo Ciorra, Cristiana Colli, Mario Gagliardini, Daniela Giuliani, Emanuele Marcotullio, Helena Njiric, Bekim Ramku, Luka Skansi, Ljudmilla Socci, riunitasi il 19 maggio al MAXXI di Roma – Andrea Tabocchini, dell’Università Politecnica delle Marche, e Matilde Mellini e Carolina Biasca, dell’Accademia di Architettura di Mendrisio,con il progetto Social Network.
Questo il concept dei giovani progettisti che ha convinto i giurati: “Un’enorme scenografia che assorbe le ombre degli spettatori facendoli diventare protagonisti dell’ambiente. Reti da pesca che accarezzano chi vi si avvicina, invitandolo ora a muoversi e scoprire, ora a fermarsi e riflettere su immagini fugaci e provvisorie. Un’installazione poetica, un gioco di trasparenze e permeabilità, un richiamo alla cultura ed un riferimento chiarissimo alla tradizione, sia naturale che storica”.Ma le occasioni non finiscono qui: fino a fine maggio gli aspiranti chef, anzi street chef, studenti di tutti gli Istituti alberghieri d’Italia, sono invitati a realizzare il piatto ufficiale di Demanio Marittimo.KM-278 – Demanio Street Food – che verrà venduto in quella serata.. I giudici? Di tutto rispetto: Mauro Uliassi e Moreno Cedroni.

www.mappelab.it

Il progetto vincitore del concorso per l'allestimento di Demanio Marittimo.km-278