Dalla Biennale al Festival. Rimini sempre più capitale italiana del Disegno: fra i protagonisti Roberto Paci Dalò, con una performance sotto forma di disegno sonoro

Dalla Biennale del Disegno – ve ne abbiamo parlato nelle scorse settimane – a Rimini si sviluppa il Disegno Festival: un ricco calendario di eventi, approfondimenti e incontri, per una kermesse che si spalma su due week end (dal 16 al 25 maggio) coinvolgendo tutti i luoghi istituzionali e di prestigio della città romagnola divenuti punti […]

Roberto Paci Dalò, ospite di Ole01

Dalla Biennale del Disegno – ve ne abbiamo parlato nelle scorse settimane – a Rimini si sviluppa il Disegno Festival: un ricco calendario di eventi, approfondimenti e incontri, per una kermesse che si spalma su due week end (dal 16 al 25 maggio) coinvolgendo tutti i luoghi istituzionali e di prestigio della città romagnola divenuti punti focali delle numerose mostre, assieme al circuito open, composto da sedi private (gallerie, librerie, antiquari, studi di progettazione e di architettura). Perfomance, azioni sceniche, letture, workshop, danza, musica, poesia, letteratura e presentazioni di libri, riflessioni e convegni con esperti e raffinati conoscitori, laboratori didattici e visite guidate nella città accanto a residenze d’artista. Si parte il 16 maggio 2014 alle ore 18 con l’esposizione di un inedito disegno di Umberto Boccioni al Museo della Città, presentato dal direttore del Mar di Ravenna Claudio Spadoni, avvio prestigioso di questa dieci giorni dedicata al disegno.
Sempre venerdì 16 maggio Sergio Zavoli presenta presso la Cineteca comunale di Rimini (in via Gambalunga 27,
ore 21), l’intervista televisiva del 1967 al grande disegnatore Saul Steinberg (1914 – 1999)
con l’esposizione di pubblicazioni dell’artista, nel centenario della nascita, tratte dalla collezione Angelo Battistini. Introduce l’appuntamento il compositore, artista e sound designer Roberto Paci Dalò, curatore – insieme a Osvalda Centurelli, presso l’Istituto Musicale Lettimi – della mostra Paolo Rosa. Pensare con le mani, disegni per Studio Azzurro”. E lo stesso Paci Dalò sarà protagonista della performance Drawville, sotto forma di disegno sonoro, che si terrà domenica 18 maggio presso la Sala Dell’Arengo (in piazza, Cavour, ore 18).

– Paolo Tarsi

www.biennaledisegnorimini.it

CONDIVIDI
Paolo Tarsi
Musicologo e compositore, dal 2010 fa parte del collettivo Argo con cui prende parte alla pubblicazione di una serie di romanzi collettivi. Suoi studi sono apparsi su riviste specialistiche e rivolgono particolare attenzione alla musica del secondo Novecento, ai rapporti tra musica e altre forme d’arte e all’influenza esercitata dalle avanguardie colte sui linguaggi pop. Collabora inoltre con “Il Giornale della Musica” e “Il Corriere Musicale”, ha tenuto conferenze e curato programmi radiofonici di musica jazz e contemporanea in Italia e all’estero. Scrive musiche per mostre di P. Cotani, M. Giacomelli, A. Warhol, collaborando con Tullio Pericoli e musei quali il MAXXI, dove ha partecipato a una perfomance di “Pendulum Music” di Steve Reich. Ha curato la musica originale e la sonorizzazione live durante la proiezione dei lavori del progetto Giovane Fotografia Italiana #02 presentato da GAI e Fotografia Europea in collaborazione con Acusmatiq 8.0 e Mediterranea 16 “Errors Allowed”, la Biennale dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo e, successivamente, la performance musicale durante la presentazione parigina delle riviste “Argo” e “Alfabeta2”, Per un uso performativo delle riviste. Alfabeta2+Argo: Presentazione, smontaggio e performance, dove sono state eseguite sue composizioni accanto a brani di Erik Satie, John Cage e Fausto Romitelli. Nel 2012 ha conseguito il Certificate of Advanced Studies (CAS) in Musica elettronica e Sound Design presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, attualmente si sta specializzando nella composizione per il cinema con il premio Oscar Luis Bacalov.