ViennaFair2013: immaginare la felicità e filmarla, per mille euro. Un concorso che premia un videomaker allo sbaraglio. Con la soddisfazione di esporre in fiera

Cos’è la felicità? Semplice, “è lo stato d’animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri”: fonte Wikipedia. Non per il bulgaro Michail Michailov, per il quale la felicità è tornare in cima a una collina innevata, scivolando velocemente anche in salita pur rimanendo seduto sul proprio slittino. Lui lo ha fatto ripetute volte, filmandosi in […]

ViennaFair 2013

Cos’è la felicità? Semplice, “è lo stato d’animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri”: fonte Wikipedia. Non per il bulgaro Michail Michailov, per il quale la felicità è tornare in cima a una collina innevata, scivolando velocemente anche in salita pur rimanendo seduto sul proprio slittino. Lui lo ha fatto ripetute volte, filmandosi in modo semplice, intitolando la sua opera Just keep on going e guadagnando così il premio di mille euro. Forse un sogno infantile o un lirico desiderio di ribaltare le leggi che governano la natura. Comunque sia, ora il suo video è esposto meritatamente nell’ambito della ViennaFair, in uno spazio appositamente dedicato.

Seppure il concorso fosse aperto a tutti, e senza vere formalità, Happiness Award non voleva essere affatto un premio assegnato sbrigativamente. Lo ha curato Vienna Studio, e la giuria selezionatrice era composta da veri esperti: la direttrice della Collezione LenikusAngela Akbari, la curatrice di Bank Austria Kunstforum Heike Eipeldauer e la curatrice di arte contemporanea per Belvedere/21er HausBettina Steinbrügger.

– Franco Veremondi

CONDIVIDI
Franco Veremondi
Nato a Perugia, residente a Roma; da alcuni anni vive prevalentemente a Vienna. Ha studiato giurisprudenza, quindi filosofia con indirizzo estetico e ha poi conseguito un perfezionamento in Teoretica (filosofia del tempo) presso l’Università Roma Tre. È giornalista pubblicista dal 1994 occupandosi di arti visive, di architettura e di estetica dei nuovi media. Nell’ambito delle arti ha svolto periodicamente attività curatoriale e didattica. Collabora con quotidiani e riviste di area europea.