Per tante gallerie che chiudono, una ne apre: PRAC Piero Renna Arte Contemporanea sfida il mercato, a Napoli, sul fronte del figurativo. Con l’appoggio di una bolognese…

Il figurativo a Napoli è una bella sfida, in una realtà culturale che per quanto riguarda il contemporaneo si è formata attraverso le esperienze del concettuale, dell’arte povera, del minimalismo, nutrendo sempre una certa predilezione per la fotografia. Ora Piero Renna, architetto partenopeo, ha avuto l’idea di aprire uno spazio dedicato prevalentemente all’arte figurativa. Avvalendosi […]

Piero Renna

Il figurativo a Napoli è una bella sfida, in una realtà culturale che per quanto riguarda il contemporaneo si è formata attraverso le esperienze del concettuale, dell’arte povera, del minimalismo, nutrendo sempre una certa predilezione per la fotografia. Ora Piero Renna, architetto partenopeo, ha avuto l’idea di aprire uno spazio dedicato prevalentemente all’arte figurativa. Avvalendosi del fondamentale contributo della galleria di Paola Forni – erede del grande Tiziano Forni, storico gallerista bolognese – si prepara a proporre una selezione di artisti già passati per gli spazi di via Farini a Bologna.

Gli spazi della nuova galleria
Gli spazi della nuova galleria

Si parte il 4 ottobre prossimo con una collettiva di presentazione, una selezione fra pittura e scultura delle opere di Giuseppe Bergomi, Girolamo Ciulla, Carlo Ferrari, Quentin Garel, Thomas Gillespie, Claudio Locatelli, Nicola Nannini, Tommaso Ottieri, Giorgio Tonelli, Alessandro Papetti, Luca Pignatelli, Alejandro Quincoces, Aimone Sambuy. Per il futuro, già messo in cantiere un programma di personali ad hoc

– Giovanna Procaccini

Inaugurazione: venerdì 4 ottobre 2013 – ore 19
Via Nuova Pizzofalcone 2 – Napoli
www.prac.galleriarenna.com