Art Digest: Hans Haacke alla colonna a Londra? Un cane (di alluminio) da 55 milioni di dollari. Matt Keegan veste Dior a New York

Il progetto del Fourth Plinth di Trafalgar Square risente delle polemiche per la contestata installazione di Katharina Fritsch? Non pare proprio, visto che in corsa per il 2015 ci sono artisti come David Shrigley, Mark Leckey, Liliane Lijn, Ugo Rondinone, Hans Haacke… (theguardian.com) E chi lo ferma più Jeff Koons? In un mercato sempre più […]

Jeff Koons - Balloon Dog (Orange)

Il progetto del Fourth Plinth di Trafalgar Square risente delle polemiche per la contestata installazione di Katharina Fritsch? Non pare proprio, visto che in corsa per il 2015 ci sono artisti come David Shrigley, Mark Leckey, Liliane Lijn, Ugo Rondinone, Hans Haacke… (theguardian.com)

E chi lo ferma più Jeff Koons? In un mercato sempre più schizofrenico, arriva la notizia che a novembre il magnate Peter Brant venderà da Christie’s New York il suo Balloon Dog (Orange). Stima? 55 milioni di dollari… (washingtonpost.com)

Il lavoro appena scoperto sarà in mostra ad Amsterdam a partire dal 24 settembre, nell’ambito della mostra Van Gogh at Work. Di che si parla? Di una nuova opera attribuita a Vincent van Gogh, Sunset at Montmajour… (independent.co.uk)

Richard Prince ha lavorato con Louis Vuitton, Cindy Sherman con Chanel. E la Maison Dior? Non resta certo a guardare: e a New York commissiona all’artista Matt Keegan un intervento per il Dior Homme sulla 57esima… (nytimes.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.