Moda e motori. A Firenze il rombo di Pitti Immagine Uomo, che omaggia il motociclismo. Torna la prima kermesse italiana del settore moda, con tanti ospiti internaizonali. Pioggia di foto

Si conclude oggi a Firenze l’84esima edizione estiva di Pitti Immagine Uomo 2013, inaugurata lo scorso 18 giugno. Quattro giorni di festa, tra sfilate, eventi, dj set, party installazioni urbane, presentazioni di progetti creativi. Re del fashion made in Italy, Pitti continua la sua lunga storia di promozione delle eccellenze sartoriali e progettuali nel settore […]

Si conclude oggi a Firenze l’84esima edizione estiva di Pitti Immagine Uomo 2013, inaugurata lo scorso 18 giugno. Quattro giorni di festa, tra sfilate, eventi, dj set, party installazioni urbane, presentazioni di progetti creativi. Re del fashion made in Italy, Pitti continua la sua lunga storia di promozione delle eccellenze sartoriali e progettuali nel settore moda, essendo la più importante rassegna sul tessile e l’abbigliamento del Paese. Tante le presenze straniere, anche quest’anno, con 30 Paesi esteri coinvolti, e tanti anche i compratori arrivati da lontano, a beneficio del mercato italiano, addirittura con un aumento dichiarato del 4.5%: tedeschi giapponesi,  russi, cinesi, coreani, arabi e in netto aumento anche gli imprenditori indiani i visita, interessati a un confronto con la qualificatissima piazza nostrana. In tutto 1043 i marchi presenti, per una pioggia di nomi prestigiosissimi, tra stilisti di punta, giovani promesse, testimonial d’eccezione e ospiti giunti da ogni parte del globo.

Pitti Immagine Uomo 2013, Firenze
Pitti Immagine Uomo 2013, Firenze

Teatro del main show è la Fortezza da Basso, mentre una pletora di appuntamenti collaterali si è sviluppato attraverso la città, tra flagship, boutique e piazze storiche. Arriva dal mondo dello sport il leitmotif della kermesse, che coglie al volo le celebrazioni per il 15 anni di sponsorship di GAS per la Honda e fa un omaggio al motociclismo. Nello stand di GAS la storia della collaborazione con la multinazionale nipponica è ripercorsa attraverso le principale tappe sportive dei grandi campioni in corsa, mixando foto, memorabilia, divise e capi forniti al team dall’azienda di moda. Capi commercializzati per l’occasione e distribuiti nei concessionari ufficiali Honda e nei negozi di abbigliamento di oltre 30 paesi nel mondo. Infine, una chicca: la nuova collezione Gas, in cui abbondano t-shirt, giubbini e pantaloni, ha visto la collaborazione di Aldo Drudi, storico disegnatore dei caschi di Valentino Rossi e altri piloti.
In contemporanea Firenze ospita anche Pitti W, l’anima femminile di Pitti Immagine, incabatori di progetti la moda donna: allestito sempre alla Fortezza Da Basso, il Salone ha visto sfilare  dentro l’Arena Strozzi 64 marchi internazionali, anteprima assoluta delle collezioni primavera-estate 2014.
Ecco il racconto per immagini, con l’ampia gallery fotografica della nostra Cristiana Margiacchi.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.