Cannes, non solo cinema. Al via il Festival Internazionale della Creatività, dal 1954 un raduno per i migliori professionisti del settore pubblicitario. Quando lo spot fa cultura

Domenica 16 giugno è iniziato il 60° Festival Internazionale della Creatività di Cannes, rivolto a tutti i professionisti del mondo della pubblicità. L’evento, che durerà per una settimana esatta, è la più grande e prestigiosa manifestazione internazionale dedicata alla creatività pubblicitaria, a cui partecipano copywriter, direttori creativi, account manager, provenienti da ogni angolo del pianeta, […]

Domenica 16 giugno è iniziato il 60° Festival Internazionale della Creatività di Cannes, rivolto a tutti i professionisti del mondo della pubblicità. L’evento, che durerà per una settimana esatta, è la più grande e prestigiosa manifestazione internazionale dedicata alla creatività pubblicitaria, a cui partecipano copywriter, direttori creativi, account manager, provenienti da ogni angolo del pianeta, tutti a inseguire il sogno del Leone d’oro, d’argento e di bronzo, appeso alle scelte di una super qualificata giuria.
La rassegna prende spunto dal più celebre Festival del Cinema di Cannes, nato alla fine degli anni Quaranta: prima edizione nel 1954, a Venezia, i cui leoni di Piazza San Marco ispirarono l’attuale statuetta consegnata ai vincitori della manifestazione francese. La seconda edizione venne ospitata dalla città di Monte Carlo, mentre a partire dal 1956 fu un’altalena tra Venezia e Cannes, fino al passaggio definitivo, nel 1984, in terra francese. È qui, da allora, che si celebra un rito capace di convogliare le più grandi agenzie pubblicitarie del globo, premiando le campagne più belle in concorso nelle varie categorie (stampa, radio, affissioni, film, eccetera).

L’edizione di quest’anno registra oltre 35.000 opere iscritte, provenienti da 92 Paesi. Nei prossimi giorni saranno annunciati i vincitori di ogni sezione, ma alcune settimane fa il Gunn Report, che ogni anno stila una classifica della migliore pubblicità mondiale, ha già fatto una previsione per la categoria Film, pubblicando la lista dei 20 spot che, secondo i suoi esperti, sarebbero i più creativi del Festival; a questa ipotetica short list è affiancato il giudizio di appassionati, addetti ai lavori e semplici curiosi, a cui il sito ha chiesto di segnalare il proprio preferito. Nel 2012 per la categoria Film si aggiudicò l’oro il delicato spot animato della Creative Artists Agency di Los Angeles, con soundtrack dei Coldplay, ideato per Chipolte, catena di fast food messicana.
Restate sintonizzati per conoscere nel dettaglio e in tempo reale i nomi dei vincitori, con tanto di video incoronati.

 –  Gabriele Di Donato

www.canneslions.com

CONDIVIDI
Gabriele Di Donato
Gabriele Di Donato (Chieti, 1975) ha una laurea in Flosofia e fa il copywriter. Ha lavorato nelle più importanti agenzie pubblicitarie italiane e ideato campagne che hanno ricevuto premi e riconoscimenti sia in Italia che all’estero. Dal 2010 svolge la sua professione a Roma, presso l’agenzia Young & Rubicam.