Lo Strillone: su Avvenire nuove interpretazioni per l’iconografia del Caravaggio, nel braccio di ferro tra cattolicesimo e Chiesa anglicana. E poi il salone dell’arte del restauro a Ferrara, Lorenzo Lotto in mostra a Venaria, tutto su Giulio Paolini …

E se sotto quel Caravaggio ci fosse qualcos’altro? Su Avvenire la tesi di don Lorenzo Cappelletti che vede ne La Vocazione dei Santi Pietro e Andrea delle collezioni reali britanniche i segni di un ammiccamento di Carlo I per il dogma di Santa Romana Chiesa. La Stampa e Quotidiano Nazionale anticipano il salone dell’arte del […]

Quotidiani
Quotidiani

E se sotto quel Caravaggio ci fosse qualcos’altro? Su Avvenire la tesi di don Lorenzo Cappelletti che vede ne La Vocazione dei Santi Pietro e Andrea delle collezioni reali britanniche i segni di un ammiccamento di Carlo I per il dogma di Santa Romana Chiesa. La Stampa e Quotidiano Nazionale anticipano il salone dell’arte del restauro di Ferrara: edizione dedicata agli interventi post-terremoto, con eventi e talks che raccontano come il patrimonio culturale emiliano sta provando a tornare ai fasti di un tempo.

Renato Barilli con L’Unità alle Scuderie del Quirinale per Tiziano; a Roma pure Libero, con una breve che annuncia la mostra sulle invenzioni urbanistiche e architettoniche di Cesare Esposito. In tema di grandi eventi La Repubblica: lenzuolata per Lorenzo Lotto alla Reggia di Venaria.

Giulio Paolini diserta il vernissage della sua ultima mostra romana, ma finisce su L’Espresso. Ritratti dall’antichità al Tempio di Romolo su Il Venerdì; da Duchamp ad Ai Weiwei, maestri vari e disparati alle con il vetro, in mostra a Venezia e su Panorama. La bolla di Christo nel gasometro di Oberhausen campeggia su Sette.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.