Lo Strillone: su Avvenire agli italiani piace pagare … almeno l’accesso ai musei! E poi Carandini a capo del FAI, degrado nelle chiese di Napoli, celebrazioni dannunziane…

Gente: mettetevi d’accordo! Avvenire gongola per i risultati di un sondaggio commissionato dal Ministero dei Beni Culturali, secondo cui tre italiani su quattro sono favorevoli a pagare il biglietto d’ingresso a mostre e musei, ed oltre la metà persino disposta ad accettare aumenti di prezzo. In una breve La Stampa segna il calo dell’11% nell’afflusso di […]

Quotidiani
Quotidiani

Gente: mettetevi d’accordo! Avvenire gongola per i risultati di un sondaggio commissionato dal Ministero dei Beni Culturali, secondo cui tre italiani su quattro sono favorevoli a pagare il biglietto d’ingresso a mostre e musei, ed oltre la metà persino disposta ad accettare aumenti di prezzo. In una breve La Stampa segna il calo dell’11% nell’afflusso di visitatori nei musei statali. Intanto La Repubblica annuncia la cancellazione della Settimana della Cultura.

Andrea Carandini in pole position: per Corriere della Sera sarà lui la nuova guida del FAI dopo le dimissioni di una Borletti Buitoni sedotta da Mario Monti. Su Il Giornale parola a Giordano Bruno Guerri: dal Vittoriale degli Italiani le tappe per celebrare il centocinquantesimo anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio. Sempre sul quotidiano diretto da Sallusti gli sfottò per Forlì, con giunta di sinistra che celebra in mostra l’arte del Ventennio.

Inchiesta napoletana per L’Unità: troppe chiese chiuse, tra capolavori negati e problemi di conservazione. Manet in mostra a Londra con Italia Oggi; riflessioni su Koolhaas alla Biennale Architettura per Il Foglio. Reportage milanese su Sette: in vista di Expo un viaggio tra arte, moda e cultura.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.