Art Digest: benvenuto in Cina, Andy, ma i suoi Mao li lasci a casa please. Greenpeace occupy Louvre. Carta vince, carta perde: sì, è Tiziano

Una mostra di Andy Warhol possiamo arrivare a concederla, ma i provocatori ritratti di Mao proprio no. E così le autorità cinesi censurano una fetta della mostra itinerante, di passaggio all’Hong Kong Museum of Art… (telegraph.co.uk) Dai blocchetti di legno con su scritti i nomi di Emilie Voirin, del Royal College of Art, fino alle […]

Cina proibita per il Mao di Warhol

Una mostra di Andy Warhol possiamo arrivare a concederla, ma i provocatori ritratti di Mao proprio no. E così le autorità cinesi censurano una fetta della mostra itinerante, di passaggio all’Hong Kong Museum of Art… (telegraph.co.uk)

Dai blocchetti di legno con su scritti i nomi di Emilie Voirin, del Royal College of Art, fino alle più estreme composizioni gay/trans: ecco come si evolve il Presepe creativo nel terzo millennio… (guardian.co.uk)

Non vogliamo il nuovo aeroporto di Nantes, il terreno si cui sorge deve essere conservato come un museo”. E allora gli attivisti di Greenpeace per protesta “occupano” un lato della piramide del museo dei musei, il Louvre… (leparisien.fr)

Il catalogo di Tiziano diventa sempre più “elastico”. Ora un ritratto di Daniele Barbaro conservato alla National Gallery of Canada di Ottawa, de sempre ritenuto una copia di quello del Prado, è stato restituito all’artista da esperti dello stesso museo spagnolo… (cbc.ca)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.