Non si hanno più notizie del regista Orwa Nyrabia, arrestato dai servizi di sicurezza del regime siriano. E il Festival di Toronto scende in campo a suo sostegno

A pochi giorni dall’inizio del Toronto International Film Festival (TIFF), l’organizzazione onora i suoi doveri istituzionali e diplomatici diffondendo un comunicato a sostegno di Orwa Nyrabia. Il Festival esprime seria preoccupazione riguardo l’arresto del direttore di Dox Box, acclamato festival internazionale del documentario di Damasco. Nyrabia è stato arrestato il 23 agosto dai servizi di […]

Orwa Nyrabia

A pochi giorni dall’inizio del Toronto International Film Festival (TIFF), l’organizzazione onora i suoi doveri istituzionali e diplomatici diffondendo un comunicato a sostegno di Orwa Nyrabia. Il Festival esprime seria preoccupazione riguardo l’arresto del direttore di Dox Box, acclamato festival internazionale del documentario di Damasco. Nyrabia è stato arrestato il 23 agosto dai servizi di sicurezza del regime siriano all’aeroporto della Capitale, mentre si dirigeva al Cairo. Attualmente detenuto in carcere dai servizi dell’intelligence, ma da giorni non si sono più avute sue notizie. Filmaker e produttore indipendente, Nyrabia ha prodotto film in Siria soprattutto per il canale televisivo franco-tedesco Arte. È stato in questi anni giurato ai festival del documetario di Amsterdam, Teheran, Leipzig e Copenhagen. Insieme a Diana el-Jeiroudi è stato premiato dall’European Documentary Network per il suo eccezionale contributo allo sviluppo del cinema documentario.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.
  • maria

    straordinaria federica polidoro!

  • enrichetta

    Ho letto che anche Scorsese si è interessato,Alex Gibney, premio Oscar per il miglior documentario nel 2008 (Taxi to the Dark Side), sarà a Toronto con il nuovo film Silence in the house of God e ha detto di essere allarmato dalla notizia dell’arresto del produttore. La comunità è vigile e compatta intenzionata a mandare un segnale di sostegno contro ogni ingiustizia perpetrata ai danni di ogni artista e a garantire una pressione costante per assicurare l’immediata liberazione di Orwa Nyrabia.Resta però il fatto che l’arresto è una circostanza deprecabile un segnale drammaticamente inquietante per tutti gli artisti e gli intellettuali siriani. Teniamoci aggiornati