Dalla coppia Zorio-Toderi a Mario Pieroni, l’artworld pianta le Radici in Abruzzo. Fotogallery (e ricco chiccera) dalle mostre di Castelbasso

Qualcuno, esagerando ma neanche tanto, ha detto che i veri capolavori si sono visti sulla piazza del borgo medievale, con il buffet apparecchiato da Qualità Abruzzo a suon di Gazpacho mediterraneo e bianco Passerina. Ma, in verità, il gruppo proveniva da ben altra scorpacciata, quelle con le mostre appena inaugurate nella new age estiva di […]

Sam Durant

Qualcuno, esagerando ma neanche tanto, ha detto che i veri capolavori si sono visti sulla piazza del borgo medievale, con il buffet apparecchiato da Qualità Abruzzo a suon di Gazpacho mediterraneo e bianco Passerina. Ma, in verità, il gruppo proveniva da ben altra scorpacciata, quelle con le mostre appena inaugurate nella new age estiva di Castelbasso, che quest’anno sperimenta la sinergia culturale con Civitella del Tronto. A Palazzo Clemente c’era la robusta personale dedicata alla signora dell’arte italiana, Carla Accardi, curata da Laura Cherubini; a Palazzo De Sanctis Radici, invece, una pregnante collettiva ordinata da Eugenio Viola, con grandi nomi internazionali. E molti ospiti eccellenti accorsi: la coppia Gilberto Zorio-Grazia Toderi, per esempio, in zona anche per la personale di lei, che inaugura domani, 30 giugno, da Vistamare a Pescara; oppure i Pieroni, storici sostenitori della Accardi, e Giacinto di Pietrantonio, che cura la mostra di Civitella. E adesso spazio alle immagini…

  • mario

    Di Pietrantonio, Pratesi, Cherubini e il lacché Viola: indubbiamente il nuovo che avanza, ovviamente nell’ennesimo contesto da vampirizzare