Via la monnezza, anche il CAM di Casoria si prepara per la Biennale Campania a settembre

Alla fine è andata. Liberatosi dalla spazzatura, che ne aveva a dir poco complicato le cose e lasciati in sospeso I programmi, il CAM di Casoria inaugurerà il 23 settembre Lo stato dell’arte – Campania Senses. L’iniziativa speciale curata da Vittorio Sgarbi con il coordinamento di Antonio Manfredi, promossa dal Padiglione Italia della Biennale di […]

Sgarbi in visita al CAM

Alla fine è andata. Liberatosi dalla spazzatura, che ne aveva a dir poco complicato le cose e lasciati in sospeso I programmi, il CAM di Casoria inaugurerà il 23 settembre Lo stato dell’arte – Campania Senses. L’iniziativa speciale curata da Vittorio Sgarbi con il coordinamento di Antonio Manfredi, promossa dal Padiglione Italia della Biennale di Venezia, in linea con i festeggiamenti del 150o dell’unità d’Italia.
Così “insieme all’altra proposta di Pontecagnano Faiano si potrà avere – parole del curatore – una rappresentazione veridica dello stato dell’arte in una regione tra le più difficile e creative”. Nella mostra programmata a Casoria gli artisti punteranno sulla sensorialità, declinata attraverso performance, installazioni, video, sound art, danza e fotografia.

– Ivana Porcini

CONDIVIDI
Ivana Porcini
Ivana Porcini (Napoli 02/08/71), laureata in lettere moderne e conservazione dei beni culturali. Specializzata in storia dell’arte, docente di Pedagogia dell’arte presso l’università Suor Orsola Benincasa di Napoli, scrittrice, docente di italiano e latino, gallerista. Ha curato numerose mostre di arte antica e contemporanea e partecipato a diversi corsi intensivi di formazione didattica all’arte, in particolare Artebambini a Bologna e Associazione Bruno Munari con Beba Restelli a Milano.
  • Antonella Capponi

    La monnezza di Sgarbi?

    • No proprio quella vera accatastata davanti all’ingresso e nelle vie d’accesso. Ma il problema vero è chi finalmente ci libererá e quando di quella “intellettuale” accuratamente e filigentemente accatastata dal “sistema” nelle menti del pubblico in termini di disprezzo e disinteresse verso tutto ció che non è gradito e funzionale al sistema stesso?

  • genny

    di monnezza ce n’è parecchia anche dentro al CAM.

    • Silverio

      Come non quotare!

  • Geppina

    Ma com’è che il Cam ha cacciato 200.000 euri ,tanto aveva chiesto quella sola di Artemisia alla Regione Campania per farlo al Pan? Il sistema inqualificabile di Artemisa lo fa Gratis o Manfredi ha trovato i soldi tra gli sponsor di Casoria??? numble numble qui gatta ci cova!

    • Silverio

      È probabile che il cam abbia molti fondi di incerta origine!

  • ho visitato la sezione della Biennale Siciliana di Siracusa: un vero squallore.
    Mi è sembrato di essere entrato in una galleria di provincia, che ospitava una mostra collettiva dei primi anni settanta, opere tradizionali, dipinti, sculture, fotografie in pieno realismo, altro che arte contemporanea.
    La mostra non rappresenta assolutamente la realtà della ricerca più avanzata degli artisti siciliani contemporanei.

  • Alessandro

    Ahah, bellissimo snobbare lo snob Sgarbi in questo modo. Dopo tutte le male parole su Napoli…”La città va saltata. Bisogna girarle intorno ed andare direttamente a Salerno…La città adesso è morta con De Magistris. Meglio perderla che trovarla Napoli”…e chi più ne ha pià ne metta…

    Ahahahah..e chi se la vede a Casoria? Lui ed i suoi quattro gatti.

    W il regno. Non vogliamo Venezia a Napoli. Vogliamo Napoli a Venezia.

  • Silverio

    Che il Cam abbia opere paragonabili all’immondizia è vero!

    Che abbia dei fondi elevati è vero!

    È probabile che Sgarbi sia stato pagato per visitare il Cam!