Festa Plart. A Napoli ABO regista di un vertice internazionale sulle Risorse per la cultura

Quando si dice “fare sistema”. Il Plart, il napoletano museo della plastica di Maria Pia Incutti, taglierà sabato il nastro della nuova sezione multimediale (non preoccupatevi, vi aggiorneremo anche su questo…); così al Trip, poco distante, si trascorrerà la vigilia parlando di Design, con tanto di punto interrogativo. E, ancora più interrogativo, il dibattito su […]

Emma Dante

Quando si dice “fare sistema”. Il Plart, il napoletano museo della plastica di Maria Pia Incutti, taglierà sabato il nastro della nuova sezione multimediale (non preoccupatevi, vi aggiorneremo anche su questo…); così al Trip, poco distante, si trascorrerà la vigilia parlando di Design, con tanto di punto interrogativo. E, ancora più interrogativo, il dibattito su Risorse per cultura, arte e design in Italia e nel mondo.
Leggetevi adesso il parterre di ospiti e dite se non fa gola: Pio Baldi, i registi Emma Dante e Matteo Garrone, Philip Rylands della Fondazione Guggenheim, Michael Straus della Andy Warhol Foundation, Luc Virginie (Guida Louis Vuitton) e Gureto Fjikawa dell’Università di Kitakyushu. E chi, meglio di Achille Bonito Oliva, per tenere le fila del discorso? A mettere a punto i dettagli dell’evento hanno pensato Adriana Rispoli, Eugenio Viola, Betty Bee e Franco Rendano. Si inizia alle 20. E, dopo le chiacchiere, Party Alchemico con Fulvia Irace e Pietro Santangelo, Quando un selector incontra un musicista.

Anita Pepe

Venerdì 1 aprile 2011 – ore 20.00
Via Martucci 64 – Napoli
www.triplanificio25.it

 

CONDIVIDI
Anita Pepe
Insegnante e giornalista pubblicista, Anita Pepe è nata a Torre del Greco (Na). Ha pubblicato il suo primo articolo nel 1990. La laurea in Lettere presso l’Università di Napoli “Federico II” l’ha indirizzata verso una formazione prevalentemente storica; si è avvicinata al contemporaneo per motivi professionali, collaborando per oltre dieci anni con quotidiani, periodici e websites. Ha scritto testi critici per mostre e interventi in spazi privati e istituzionali. Blogger a tempo indeterminato, non riesce a sottrarsi alle tentazioni del nazionalpopolare, politica inclusa. Avrebbe tanto voluto scrivere una minibiografia più cool, e si scusa per non esserci riuscita.