Dodici ore di arte, cultura, natura, relax. Dodici ore su un incantevole tratto di spiaggia, regalandosi una notte intera di bellezza: dalle 6 del pomeriggio alle 6 del mattino, dal tramonto all’alba, Demanio Marittimo.KM-278 torna ad animare quel tratto di sabbia del lungomare Marzocca, a Senigallia. Una manifestazione pensata come focus sulla scena creativa adriatica, interfacciandosi con i linguaggi contemporanei, dalle arti visive al design, dalla musica al food, dall’architettura al paesaggio. Si parte dall’idea stessa di “spiaggia”, spazio pubblico di socialità e di condivisione, ma anche simbolica cerniera tra la terra e il mare: qui, nella parentesi compressa e vitalissima di una notte, si concentra un’idea di evento multiforme, caleidoscopico, passerella per ospiti, storie, biografie, progetti legati al territorio ma arrivati anche da molti angoli del mondo.
L’allestimento è affidato ogni anno a designer e architetti diversi, scelti tramite un concorso di idee e invitati a interpretare il contesto in relazione alle varie attività che il festival mette in moto: aree per talk, mostre, installazioni, degustazioni, concerti, dj set, bookshop, comunicazione web. Quest’anno a firmare l’allestimento è il collettivo composto da Federica Andreoni, Mattia Biagi, Annachiara Bonora, Valeria Lollobattista, Marco Mondello, Valerio Socciarelli della Facoltà di Architettura di Roma 3.

Ideato nel 2011 da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, il format Demanio Marittimo prende le mosse dall’esperienza della rivista Mappe, progetto editoriale dedicato alle molte filiere che animano il territorio marchigiano, eccelenze locali con uno sguardo sempre globale. Ed è proprio Gagliardini, editore del magazine, a promuovere l’evento estivo di Senigallia.
Appuntamento dunque al 19 luglio prossimo, in riva al mare, con i cinquanta ospiti chiamati a immettere input ed energie creative nella notte targata Km 278: dalla guest star Ron Gilad, designer dell’anno per Wallpaper, al musicista e film malker Roberto Paci Dalò, con una performance dal sapore orientale; da Patrizia Moroso ed Andrea Bruciati per l’ormai celebre Premio Moroso, a Stefano Rabolli Pansera, curatore del Padiglione dell’Angola, Leone d’oro alla Biennale di Venezia 2013; da Davide Quadrio, curatore dell’ultima Biennale di Shanghai, a Lorenzo Fiaschi, uno dei fondatori di Galleria Continua, che racconterà l’esperienza dello spazio Le Moulin, tra arte, architettura e paesaggio; dal nostro Christian Caliandro, con il suo libro “Italia Revolution. Rinascere con la cultura”, fino alle prelibatezze del grande chef Mauro Uliassi e al concerto live  per il 150° della Fisarmonica,  in collaborazione con l’Associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza.
Intanto, gustatevi lo spot: una produzione Artribune Television, firmata da Antonio D’Andrea.

www.mappelab.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.