La ceramica e (l’)Arcangelo. Nel laboratorio delle Officine Saffi

Officine Saffi, Milano – fino al 28 marzo 2015. Arcangelo, pittore e scultore. Che però, nel laboratorio meneghino, si cimenta con la ceramica. Traendone opere dallo spiccato sapore autobiografico.

Arcangelo, Casa degli irpini – Foto Alessandra Vinci © Officine Saffi
Arcangelo, Casa degli irpini – Foto Alessandra Vinci © Officine Saffi

Per settimane Arcangelo (Avellino, 1956), pittore materico e scultore di tele a tutto tondo, ha lavorato fra torni, pennelli e smalti del laboratorio di arte ceramica di Officine Saffi, dando vita alle opere esposte nell’antistante galleria. In occasione della mostra Fare corpo, fare luogo, l’esperienza biografica dell’artista – duttile come argilla fresca – si solidifica in archetipi di ceramica dal valore universale, eterno, incorruttibile. Tralci di luci di paesi irpini, scale arrampicate su ricordi africani, figure di presepi appena abbozzate, anime falliche e spire di serpenti ancestrali riempiono le forme senza tempo di elementari case-corpi: a tratti ospitali, a tratti vuote, o intimidite da grumi di nere minacce. Sculture ibride, stratificate, pregne di richiami sacrali a mitiche civiltà sopite. E un artista dal nome aereo radicato nei misteri della Terra.

Chiara Gheller

Milano // fino al 28 marzo 2015
Arcangelo – Fare corpo, fare luogo
a cura di Laura Borghi
OFFICINE SAFFI
Via Saffi 7
[email protected]
www.officinesaffi.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/42457/arcangelo-fare-corpo-fare-luogo/

CONDIVIDI
Chiara Gheller
Laureata in Lettere all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, si è specializzata in Critica d’Arte con una tesi volta a interpretare il manufatto artistico come luogo di pacificazione estetico-filosofica tra l’uomo, la psiche e l’oggetto. Oggi lavora come consulente nei settori dell’arte, della moda e del design, collaborando con musei, gallerie, case editrici e curatori italiani e internazionali. Dal 2015 è membro della giuria del concorso di scrittura poetica “Giacomo Ascoli”, riservato ai bambini delle scuole primarie, promosso dall’omonima Fondazione a sostegno della ricerca scientifica per lo studio e la cura dei linfomi in campo pediatrico.