La pittura in continua espansione di Alexis Marguerite Teplin

CAR drde, Bologna – fino al 15 novembre 2014. L’artista californiana porta a Bologna i lavori prodotti per il programma di residenza San Marino Calling, a cura di Maria Chiara Valacchi e promosso dalla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica.

Alexis Marguerite Teplin - La Grotta Rosa - veduta della mostra presso la Galleria CAR drde, Bologna 2014 - photo Dario Lasagni

Alexis Marguerite Teplin (California, 1976; vive a Londra) nella sua ricerca sconfina continuamente da ogni limite prestabilito, che sia una tela o un differente medium. A intervalli prende le distanze dalla performance, si allontana dal proprio corpo per osservare ciò che la circonda. In Italia accumula drappi, tovaglie, merletti per cucirli insieme e diversificarli ulteriormente dipingendoli. Il risultato è una tavolozza realizzata su stoffa, dove i colori hanno diversi gradi di spessore, forse pari a quello dei tessuti di supporto. Si intervallano così delicate sfumature a forti quantità materiche che con il tempo diventeranno omogenee fino a confondersi.

Dopo aver conosciuto i maestri faentini, in occasione della residenza a San Marino, Teplin lavora con la ceramica combinando la tradizione artigianale del luogo a quella compositiva della natura morta. Quando variare la materia non le basta più, cerca nuove suggestioni da poter riversare nei suoi lavori, facendoli evolvere grazie a un perpetuo gioco di input e output.

Carolina Gestri

Bologna // fino al 15 novembre 2014
Alexis Marguerite Teplin – La Grotta Rosa
CAR DRDE
Via Azzo Gardino 14a
051 9925171
[email protected]
www.cardrde.com 

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/38938/alexis-marguerite-teplin-la-grotta-rosa/

CONDIVIDI
Carolina Gestri
Carolina Gestri (Firenze, 1989) è neolaureata in Storia dell’Arte Contemporanea presso l'Università degli Studi di Firenze con una tesi magistrale incentrata sulla nascita e lo sviluppo della Performance Art in Italia. Ha portato a termine tirocini formativi presso il CCC (Center for Contemporary Culture) Strozzina a Firenze e l’organizzazione non profit di Milano Viafarini DOCVA. Aspirante curatrice, è stata selezionata per il corso-residenza CAMPO 13 presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino. Da gennaio 2013 è Art Editor per Reykjavik Boulevard (a guide for curious people).