L’esaltazione della forma. Delphine Valli e Claudia Zicari a confronto

MuGa, Roma – fino al 16 maggio 2014. Secondo atto espositivo del progetto “Entre Nous”. Questa volta nella Capitale si fronteggiano i lavori di Delphine Valli e Claudia Zicari, che finiscono col diventare un’unica opera.

Claudia Zicari, Piccolo gregge siriano (2014)

Le artiste coinvolte nella seconda tappa di Entre Nous inscenano un dialogo sul tema degli opposti delle forme. Il risultato è l’installazione Astral, da considerare un’unica opera. Un progetto aggraziato e bilanciato nei colori e nei profili, nonostante il lavoro delle due artiste sia molto differente. Se Delphine Valli (Roma, 1972) propone la lastra di ferro Disambigua, Claudia Zicari (Bergamo, 1975) “risponde” con il lavoro Piccolo gregge siriano, dove tanti anellini di pellame di pecora (alla prima concia) sono infilati in un lungo e sinuoso ramo di gelso che attraversa trasversalmente l’ambiente. Il lavoro prosegue con una curiosa “esaltazione” della materia, quando un brandello di pellame traforato, scarto del lavoro precedente, è eletto a opera e attaccato alla parete. Il gioco sul pieno e sul vuoto si conclude nella parte opposta della sala, dove Valli appoggia il  perimetro di una forma su una campitura di colore rosa pelle, innescando una continuità a livello visivo.

Martina Adami

Roma // fino al 16 maggio 2014
Entre Nous #2 – Delphine Valli / Claudia Zicari
a cura di Simona Merra e Carmela Rinaldi
MUGA – MULTIMEDIA GALLERY
Via Giulia 108
06 45540484
[email protected]
www.muga.it


CONDIVIDI
Martina Adami
Critica e curatrice, vive e lavora a Roma. Ha collaborato con l’Istituto Nazionale per la Grafica alla digitalizzazione e archiviazione della collezione video, nonché alla realizzazione di diverse mostre. Nel 2011 è stata corrispondente da Londra per: Exibart, Exibart International e Inside Art. Attualmente collabora con diverse riviste di settore e scrive per il blog CasaNoi curando la sezione “Arte e architettura” e “Arredamento e fai da te”.