Paolo Scheggi dall’asta in galleria. Da Ronchini, a Londra

Ronchini Gallery, Londra – fino all’8 febbraio 2014. Morto a soli trentun anni, Paolo Scheggi ha tuttavia rappresentato un momento importante nella produzione artistica italiana. E finalmente anche il collezionismo lo sta comprendendo: i recenti e strabilianti risultati d’asta lo confermano. Negli stessi giorni, il gallerista italiano Ronchini – che abbiamo intervistato poco tempo fa in merito – ha presentato a Londra una sua importante personale.

Paolo Scheggi – Selected Works from European Collections - veduta della mostra presso la Ronchini Gallery, Londra 2013

La Ronchini Gallery presenta la prima personale di Paolo Scheggi (Firenze, 1940 – Roma, 1971) a Londra da oltre quarant’anni. La mostra raccoglie le opere più iconiche e monumentali che l’artista ha prodotto nella sua breve ma prolifica carriera, incluse le famose Intersuperfici o Zone riflesse, provenienti da numerose collezioni europee e arrivate a Londra grazie alla collaborazione con la Galleria d’Arte Niccoli di Parma, che amministra l’Archivio Paolo Scheggi.
La natura esistenziale e trascententale delle opera di Scheggi l’ha portato a essere considerato l’erede di Lucio Fontana e paragonato al grande Piero Manzoni. Grazie anche alla collaborazione con il Gruppo Zero, negli anni ha guadagnato popolarità internazionale e, soprattutto in Inghilterra, ha rappresentato un importante spunto per le nuove generazioni di artisti: Anish Kapoor, ad esempio, lo annovera tra le proprie fonti d’ispirazione.

Gaia Penteriani

Londra // fino all’8 febbraio 2014
Paolo Scheggi – Selected Works from European Collections
RONCHINI GALLERY
22 Dering Street
+44 (0)20 76299188
[email protected]
http://www.ronchinigallery.com/

CONDIVIDI
Gaia Penteriani
Gaia Penteriani è nata a Roma nel 1984. Economista di formazione, la sua passione per l’arte l’ha portata ad interessarsi al mercato, in particolare a quello per l’arte contemporanea, e ad utilizzare le sue conoscenze di econometria e statistica per analizzare i trend e le determinanti dei risultati d’asta. Collabora con Artribune dal 2011 come corrispondente da Londra.