Nel nome del Padre: Carotti e Pelletti a Terni

Cenacolo San Marco, Terni – fino al 15 dicembre 2013. La XI edizione del Festival Popoli e Religioni, quest’anno incentrata sul tema “Alla ricerca del Padre”, ospita “Crisi d’identità”, un progetto espositivo e performativo sulla precarietà della condizione esistenziale della figura paterna dei nostri giorni. Cristiano Carotti e Massimiliano Pelletti – uno dei finalisti del Premio Terna 05 – attualizzano soluzioni “classiche” senza cadere nel dissacratorio, mentre l’intervento artistico-musicale del collettivo Montsalvat esplora e sublima il concetto di colpa.

Cristiano Carotti - Son. Crisi d'identità - Cenacolo San Marco, Terni 2013 - Courtesy Associazione 4Start

Temi complessi e profondamente attuali, le dinamiche sociali del rapporto padre-figlio e il dialogo generazionale, affrontati con sarcasmo e ironia da Carotti e Pelletti nella chiesa sconsacrata del Cenacolo di San Marco, emblema cristiano dell’Ultima Cena e luogo di ritrovo familiare. I due artisti agiscono in modo indipendente ma sinergico, costruendo un’osmotica riflessione intrisa di analisi introspettive, che rivelano una visione del presente poco confortante. Entrambi destrutturano e rielaborano l’identità umana con una convincente sintesi espressiva, attraverso interventi di stratificazione o corrosione.

Massimiliano Pelletti, MOSS - Cenacolo San Marco, Terni 2013 - Courtesy Associazione 4Start
Massimiliano Pelletti, MOSS – Cenacolo San Marco, Terni 2013 – Courtesy Associazione 4Start

Se Cristiano Carotti (Terni, 1981) interviene con un’opera site specific, una moderna pala d’altare che fa del crocifisso Son un’oscura attualizzazione di Cristo in chiave black bloc, Massimiliano Pelletti (Pietrasanta, 1975) concepisce un percorso espositivo in cui, attraverso la trasfigurazione di volti e identità, scava nella più remota intimità umana e si interroga sulla precarietà dell’esistenza. Chiude il progetto la performance È colpa mia dei Montsalvat che, partendo dalla lezione kafkiana di Lettera al Padre e da testimonianze anonime raccolte su Facebook, indaga il concetto di colpa e espiazione in un moderno atto liturgico.

Marta Veltri

Terni // fino al 15 dicembre 2013
Cristiano Carotti / Massimiliano Pelletti – Crisi d’identità
a cura di Niccolò Bonechi
CENACOLO SAN MARCO
Via del Leone 12
0744 424786

CONDIVIDI
Marta Veltri
Marta Veltri (Cosenza, 1983) si è laureata in architettura a Roma con una tesi sull'allestimento museale delle Terme di Caracalla. Subito dopo ha fatto parte del team che ha dato alla luce UNIRE, progetto vincitore dell'ultimo YAP (Young Architects Programs) MAXXI, sempre a Roma. Ha collaborato con studi d'architettura italiani e stranieri, approfondendo il complesso rapporto tra architettura, design, arte e fotografia. Negli ultimi tempi si è avvicinata al mondo della comunicazione in ambito artistico e culturale. Dal 2012 scrive per Artribune.