Cinque artisti e mille corrispondenze

Prosegue il viaggio del progetto “Something Like This”, stavolta in collaborazione con lo spazio b-a-d. Cinque artisti in dialogo, per una mostra che attraverso l’immaterialità delle opere tende all’armonia del reale. A Pietrasanta fino all’11 giugno.

Lisa Batacchi - Il bastone del profeta – 2012 - courtesy l'artista

Lo spazio espositivo b-a-d di Pietrasanta ospita la quinta fase di A first step towards coincidences & meetings, progetto di incontro e confronto tra artisti affini per poetica, coordinato da Lisa Batacchi a partire dall’artist run space fiorentino Something Like This (SLT). In mostra, insieme a lei, Simone Ialongo, Pierfabrizio Paradiso, Tony Fiorentino e Virginia Zanetti. La collettiva rispetta criteri specifici: gestione autonoma da parte degli artisti, allestimento che nel rispetto delle singole diversità crei un sistema di corrispondenze, centralità del simbolico e dello spirituale, ovvero della differenza inevitabile tra la cosa in sé, la sua apparenza e il nostro modo di percepire e immaginare.

Pierfabrizio Paradiso - Wunderkammer. Rileggere è un mestiere difficile per chi non è abituato a dimenticare - 2013 - courtesy l'artista
Pierfabrizio Paradiso – Wunderkammer. Rileggere è un mestiere difficile per chi non è abituato a dimenticare – 2013 – courtesy l’artista

Con eleganza minimale la mostra intesse una robusta relazione di equivalenze, ora formali ora tematiche: se Mind the Gap between di Zanetti richiama la capacità dei Tarocchi di fare luce, al modo dell’arte, tra le pieghe della coscienza, Fiorentino con il cumulo Untitled di candele da chiesa restituisce in modo collettivo il rito individuale della speranza. E mentre Paradiso unisce tracce concrete e trascorsi di vita immateriali in una personale Wunderkammer, Ialongo crea piccole sculture-haiku sospese tra gli opposti di levità e gravezza. Batacchi, infine, soprattutto con The sublime is right in front, which way to go?, si pone sul limite incerto della realtà e della sua riconoscibilità.

Matteo Innocenti

Pietrasanta // fino all’11 giugno 2013
A first step towards coincidences & meetings Part V
artisti: Lisa Batacchi,Tony Fiorentino, Simone Ialongo, Pierfabrizio Paradiso, Virginia Zanetti
B-A-D
Piazza Crispi 10
335 306715
[email protected]
b-a-d-temporaneo.blogspot.it

CONDIVIDI
Matteo Innocenti
In linea agli studi universitari in Storia dell'Arte inizia un percorso come critico e curatore. Collabora a vari progetti editoriali, in modo particolare prima ad Exibart e poi ad Artribune. E' direttore artistico di TUM, collettivo di artisti e di altre professionalità legate al mondo dell'arte, finalizzato alla ricerca e alla sperimentazione espressiva. Lavora inoltre come autore e regista per una società di video produzione fiorentina.