La vita, disegnata in bianco e nero

Immagine, disegnata in bianco e nero, di una realtà che risiede in movenze, abitudini e sembianze umane. “Welcome to the rest of your life” è la seconda personale di Marco Raparelli presentata nella galleria napoletana di Umberto Di Marino. Fino al 27 aprile.

Marco Raparelli, Galleria, 2013 - Courtesy Galleria Umberto Di Marino, Napoli

Sagome disegnate che identificano lo spettatore; parole che, una volta scritte e scarabocchiate, si ridispongono come nuove; ombre in movimento che spostano il deciso tratto dalla base cartacea del foglio: sono soltanto alcuni dei passaggi della produzione artistica di Marco Raparelli (Roma, 1971), in mostra da Umberto Di Marino. Dai comic book e da profili di personaggi comuni – che incontriamo per strada o allo specchio -, fino all’estrapolazione della forma di questi e altri soggetti, si muove lo sguardo dell’artista, che indaga contesti sociali e propone tre tavoli da lavoro che sono punto di partenza e di arrivo, luogo di studio e di divulgazione del suo pensiero. Diretta e senza fronzoli è l’immagine che viene restituita, raffigurazione integrale di una realtà che aderisce ai corpi delle persone. Corpi che meritano ancora d’essere osservati e disegnati.

Arianna Apicella


Napoli // fino al 27 aprile 2013
Marco Raparelli – Welcome to the rest of your life
UMBERTO DI MARINO
Via Alabardieri 1
081 0609318
[email protected]
www.galleriaumbertodimarino.com

CONDIVIDI
Arianna Apicella
Arianna Apicella (Salerno, 1993) ha studiato presso il liceo classico Torquato Tasso. Attualmente è iscritta all’Università degli Studi di Napoli l’Orientale dove studia cinese e inglese. Appassionata alla letteratura e alle arti visive, ha sperimentato il disegno fumettistico, l’approccio al palcoscenico e alla scrittura.
  • laura Negrini

    Divertente!