Tutte le donne di Ashley Bickerton

Sono esotiche e colorate; sorridono, fissano negli occhi lo spettatore e nascondono un mistero. Sono tante, o forse una sola, le donne ritratte dall’artista americano, residente a Bali. A Milano, da Cardi Black Box, fino al 27 luglio.

Ashley Bickerton - Blue Head I - 2012

Nella personale di Ashley Bickerton (Barbados, 1959; vive a Bali) è esposta la sua ultima produzione: ritratti di indigene, assemblaggi surreali dai quali si profilano le fisionomie di bamboline voodoo, donne dagli occhi felini e cleopatre mummificate, dalla sensualità mortifera. I colori vivaci della pittura nascondono il mistero dei volti reali delle fotografie retrostanti, di cui si scorgono solo piccole parti; i toni brillanti contrastano con la sensazione di decomposizione che emerge dalle superfici porose dei supporti in legno, quasi che i volti fossero teschi agghindati con treccine, collane di bambù e bijou aborigeni. A volte delle farfalle si posano sulla superficie degli assemblaggi umani, rivelando l’aspetto del sogno e dell’azione artistica come rituale che trasfigura i tratti femminili, mortificandoli. Discepolo “pop” dell’Arcimboldo, Bickerton realizza ritratti seriali di metamorfosi, spingendosi al limite tra gusto intellettualistico per la cultura indonesiana, effetti cromatici optical e malizioso kitsch.

Deianira Amico

Milano // fino al 27 luglio 2012
Ashley Bickerton – The Women
CARDI BLACK BOX
Corso di Porta Nuova 38
02 45478189
[email protected]
www.cardiblackbox.com

CONDIVIDI
Deianira Amico
Deianira Amico (Milano, 1987), storico dell'arte, si è laureata all'Università degli Studi di Milano. E' membro del comitato scientifico dell'Associazione Amici di Piero Gauli di cui segue la curatela di diverse iniziative; lavora nel settore della gestione delle gallerie d'arte contemporanea e l'organizzazione di eventi. Scrive per Artribune, Espoarte Magazine, Inside Art.