Avanti pop! Shearer e i fan, non suoi

Da Franco Noero a Torino, fino al 31 di luglio è esposta “Bad Run”. Una installazione site specific che rispolvera la fama di idolo ‘very popular’ negli Anni Settanta e Ottanta: Leif Garret.

Steven Shearer - Bad Run - 2012 - courtesy Galleria Franco Noero, Torino

Ultimissimi giorni per la mostra di Steven Shearer (New Westminster, 1968; vive a Vancouver) nello spazio di Noero in piazza Santa Giulia. Disposte sulla parete di fondo, le immagini fotografiche il cui soggetto è Leif Garret, star americana dei teenager, ritratti di vita casuali di questo giovane dai tratti efebici che assurge a simbolo di un’epoca. L’artista canadese ha creato un vero e proprio network con i fan del cantante, canale che gli ha consentito di acquisirne istantanee inedite di vita quotidiana. Le immagini sono state stampate in grande formato, su carta colorata a mano montata su tela, con un procedimento che sgrana le forme nei singoli pixel creando un effetto di rarefazione che contrasta con gli effetti dell’addensarsi di luce e ombre. Le cornici bianche smarginano le opere nel libero spazio della parete, in un gioco di tasselli fluo. L’arte di Shearer ripropone icone-feticci del passato, che si attualizzano nel segno di una sovraesposizione mediatica che instilla disagio interiore.

Milena Zanotti

Torino // fino al 31 luglio 2012
Steven Shearer – Bad Run
GALLERIA FRANCO NOERO
Piazza Santa Giulia 0f
011 882208
[email protected]
www.franconoero.com