Le forme della responsabilità

A Bologna – da OltreDimore, fino al 21 aprile – si riflette su luoghi comuni e funzioni delle mostre. Lo si fa con una mostra che ospita performance, partite a calciobalilla e animatori turistici. Titolo ingombrante che interroga il presente e i presenti.

When (Italian) Responsabilities Becomes Forms - veduta della mostra presso OltreDimore, Bologna 2012

OltreDimore cambia sede e lo fa con una mostra impegnata e impegnativa. When (Italian) Responsabilities Becomes Forms: il titolo è tutto un programma, si potrebbe dire. Da una parte la manifesta citazione della leggendaria mostra di Szeemann, dall’altra il sentore di un riemerso impegno civile, anche nell’arte contemporanea, perfino in quella italiana. È così che il Calcetto Love Difference di Michelangelo Pistoletto e Diego Paccagnella diventa teatro per una sfida irrisolta: le squadre in campo sono le categorie del sistema apparentemente in lotta tra loro (critici, curatori, artisti, galleristi). Più esplicite, crude, a volte cruente, le immagini di Armando Lulaj che tratteggiano le difficoltà relazionali attraverso il rapporto uomo-animale. Delicati quanto profondi i contributi di Emanuela Ascari e Dacia Manto. Fa da corollario un ciclo di incontri e performance (Cesare Pietroiusti e Piero Mottola tra gli altri) che indagano il ruolo della mostra stessa.

Claudio Musso

Bologna // fino al 21 aprile 2012
When (Italian) Responsabilities Becomes Forms
a cura di Raffaele Quattrone
GALLERIA OLTREDIMORE
Piazza San Giovanni in Monte 7051 6449537
[email protected]
www.oltredimore.it

CONDIVIDI
Claudio Musso
Critico d'arte e curatore indipendente. La sua attività curatoriale e di ricerca pone particolare attenzione al rapporto tra arte visiva, linguaggio e comunicazione, all'arte urbana e alle nuove tecnologie nel panorama artistico. Attualmente è Dottorando presso il Dipartimento delle Arti Visive dell'Università di Bologna, dove ha precedentemente conseguito la laurea specialistica in Storia dell'Arte. Collabora con il MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna per la ricerca scientifica e per l'organizzazione di conferenze e incontri. Dal 2004 al 2011 è stato collaboratore di Exibart.com e Exibart.onpaper, dove dal 2008 dirigeva la rubrica visualia. Scrive per Artribune e Digicult. Di recente ha curato la sezione Urban Art Media Drifts del LPM - Live Performers Meeting (Roma - Minsk). Nel 2010 è stato invitato come lecturer alla AVANCA | CINEMA International Conference Cinema– Art, Technology, Communication (Avanca, Portogallo) e alla VIII MAGIS – International Film Studies Spring School (Gorizia, Italia).