Leonardo, come se…

Le macchine di Leonardo da Vinci rivivono in una mostra organizzata dall’associazione CREATTIVAmens al Castello di Acaya fino al 15 aprile. L’ingegno del maestro rinascimentale, nelle riproduzioni di Giuseppe Manisco.

Le macchine di Leonardo da Vinci - moto perpetuo

Se fossero sopravvissute al tempo sarebbero così. Parliamo delle macchine di Leonardo da Vinci ricostruite e riprodotte con cura meticolosa da Giuseppe Manisco. Grazie alla dedizione e alla passione dell’artista è possibile oggi osservare da vicino tutto il genio e la modernità di Leonardo attraverso fedeli riproduzioni su scala reale. I cinquanta esemplari, esposti in numero ridotto fino al 23 marzo all’Accademia delle Belle Arti di Lecce, sono in tour dal 2009. Partite dal Castello di Acaya, sono state ospitate anche in Albania e in Canada. Costruzioni militari, illustrazioni per libri e altre opere dell’ingegno fanno toccare con mano i frutti della mente di Leonardo, sempre attenta alle esigenze del contemporaneo e in grado di alzare lo sguardo oltre l’hic et nunc del contingente.

Patrizia Capoccia

Vernole // fino al 15 aprile 2012
Le macchine di Leonardo da Vinci
CASTELLO DI ACAYA
0832 520293
[email protected]
www.gpsonline.it

CONDIVIDI
Patrizia Capoccia
Patrizia Capoccia (Lecce, 1984) ha studiato all’Università del Salento dove ha conseguito la laurea specialistica in Scritture Giornalistiche e Multimedialità, dopo aver completato gli studi presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dello stesso ateneo. Lavora come redattrice al quotidiano ilpaesenuovo.it con una cura particolare per la sezione cultura e spettacoli. Si interessa in modo specifico alla scena musicale indie italiana attraverso le interviste ai protagonisti e i concerti. Appassionata di fotografia, frequenta corsi e partecipa a workshop. Il genere prediletto è il fotogiornalismo, oggetto, fra l’altro, della tesi di laurea specialistica. Nell’ultimo periodo si accosta anche alla fotografia di spettacolo documentando attraverso le immagini le esibizioni dal vivo in tutta la provincia leccese.