Santiago Cucullu. Tra note di cumbia e colore scagliato

Alla sua seconda personale da Umberto Di Marino di Napoli, fino al 19 settembre è di scena l’argentino Santiago Cucullu. Con una Luna a passo di danza e palloncini colorati.

Santiago Cucullu - Rolling stone - 2011 - courtesy Galleria Umberto Di Marino, Napoli

Santiago Cucullu (Buenos Aires, 1969; vive a Houston) torna a Napoli. Nella nuova personale, The Chosen Few, insistendo sui processi di decostruzione delle categorie estetiche tradizionali, interviene con un linguaggio semplice ma efficace, a metà strada fra l’astratto e il figurativo. Sulle pareti campeggia un grande wall piece, realizzato scaraventando sul muro dei palloncini pieni di color arancio. Tutt’intorno, alcuni acquerelli su carta, di piccolo e grande formato, intonano un inatteso e piacevole accordo cromatico. Una boule papier e alcuni video (Cumbia Moon, che segue il percorso della Luna al ritmo di cumbia, e Message from the ABB, che invece ritma l’alternarsi di colorati graffiti) esplorano il rapporto tra la percezione degli eventi e la loro condivisione all’esterno.

Ivana Porcini

Napoli // fino al 19 settembre 2011
Santiago Cucullu – The
Chosen Few
www.galleriaumbertodimarino.com

CONDIVIDI
Ivana Porcini
Ivana Porcini (Napoli 02/08/71), laureata in lettere moderne e conservazione dei beni culturali. Specializzata in storia dell’arte, docente di Pedagogia dell’arte presso l’università Suor Orsola Benincasa di Napoli, scrittrice, docente di italiano e latino, gallerista. Ha curato numerose mostre di arte antica e contemporanea e partecipato a diversi corsi intensivi di formazione didattica all’arte, in particolare Artebambini a Bologna e Associazione Bruno Munari con Beba Restelli a Milano.
  • bea

    Mi era piaciuta di più la prima mostra fatta un pò di anni fa.