Disegnando dipingendo da Giò Marconi

Nel piano ipogeo della Galleria Giò Marconi, Wade Guyton espone i suoi painter drawing. Attraverso le pagine di un catalogo di lampade, la macchina a getto d’inchiostro interviene e ridefinisce un’iconografia simmetrica. A Milano, fino al 23 luglio.

Wade Guyton - Untitled - 2009

Si muove tra funzionalismo e decorazione, l’arte di Wade Guyton (Hammond, Indiana, 1972; vive a New York). La mostra milanese è composta da una serie di painter drawing del 2009, lavori realizzati, come da tradizione, grazie all’uso di una stampante Epson a getto d’inchiostro su pagine di un catalogo di lampade. I riquadri invadono il piano inferiore della galleria e mettono in scena un utilizzo delle partizioni geometriche e delle campiture di stampo costruttivista. La sovrapposizione di elementi grafici a un progetto di adesione ricorsiva permette al visitatore di apprezzare, anche se assolutamente in breve, la capacità dell’artista americano di ricreare una nuova sperimentazione per la pratica pittorica. Delicata e mentale.

Ginevra Bria

Milano // fino al 23 luglio 2011
Wade Guyton – Coleur et Fabrication
www.giomarconi.it

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.