I Musei del Comune di Livorno cercano un direttore scientifico. Ecco come partecipare al bando

Dopo l’M9 di Mestre, il Museion di Bolzano, tocca a Livorno la ricerca di un nuovo Direttore Scientifico dei Musei del Comune. Vi raccontiamo come partecipare al bando.

Un’altra opportunità nel campo delle direzioni museali. Solamente pochi giorni fa vi abbiamo raccontato del Museion di Bolzano, che, dopo dieci anni e un doppio mandato conferito a Letizia Ragaglia, rimane con un posto vacante. Lo statuto del museo, infatti, non permette un terzo rinnovo anche a fronte di anni di buoni successi. Spostandoci di poche centinaia di chilometri abbiamo parlato più volte anche dell’M9, lo spazio espositivo super tecnologico di Mestre che sarà inaugurato a dicembre 2018. Anche in questo caso è partita la ricerca di un nuovo direttore che sarà selezionato attraverso un bando pubblico internazionale, gestito da Praxi, società leader nell’head hunting. Infine, anche a Livorno, si sono aperte delle interessanti ‘posizioni lavorative’. Vi raccontiamo di cosa si tratta.

COME PARTECIPARE

Abbiamo pensato di aprire il più possibile il bando a candidati che provengono anche da diversi corsi di studio. Quello che abbiamo anche chiesto è stato di presentare un progetto in cinque cartelle su attività concrete che si andranno a svolgere, visto che il mandato durerà solamente un anno (che corrisponde alla fine della giunta comunale. Livorno ha uno spirito particolare, città portuale che vive di scambi anche internazionali. Quello che ci auspichiamo è che il Direttore Scientifico riesca a creare dei legami con la comunità locale ma anche con le persone che vengono da fuori”. A parlare è Antonio Bertelli responsabile dell’Ufficio Provveditorato del Comune di Livorno alla ricerca di un nuovo Direttore Scientifico per i Musei del Comune che comprendono: il Museo Civico Giovanni Fattori e Museo della Città.

IL BANDO

C’è tempo, quindi, fino alla mezzanotte del 20 giugno per aderire al bando. Anche in questo caso viene richiesto un professionista del settore con elevate capacità nell’ambito organizzativo, del Management delle Organizzazioni Culturali e con esperienze di ricerca. I ruoli che dovrà ricoprire spazieranno dalla definizione di progetti culturali, alla valorizzazione, al coordinamento delle attività, all’organizzazione di esposizioni temporanee e all’elaborazione di strategie di fundraising. Abbiamo parlato con l’assessore alla cultura del Comune di Livorno Francesco Belais che ci ha raccontato: “l’obiettivo di questa amministrazione è sempre stato quello di trovare un Direttore scientifico per il Museo Civico Giovanni Fattori, che ha ormai una storia e un ruolo affermato nella comunità, ma anche del neonato Museo della Città. Fino a questo momento, gli spazi sono stati gestiti da un responsabile, un funzionario del Comune. Da oggi, invece, con un Direttore Scientifico nominato tramite un bando significa acquistare sempre una maggior credibilità in ambito nazionale ed internazionale, aspirando anche a finanziamenti e ad un progressivo innalzamento della qualità”.

– Valentina Poli

Per maggiori informazioni: http://www.comune.livorno.it/_livo/it/default/17606/Procedura-selettiva-pubblica-per-la-eventuale-assunzione-a-tempo-determinato-ex-art-110-2-comma-D-Lgs-267-2000-di-n-1-unit-cui-affidare-compiti-di-Alta-Specializzazione-Direttore-Scientifico-dei-Musei-del-Comune-di-Livorno-cat-D3-C-C-N-L-Regioni-Autonomie-Locali-.html

http://jobs.artribune.com/competitions/il-comune-di-livorno-cerca-un-direttore-scientifico-dei-musei/2720.php

 

Dati correlati
Spazio espositivoMUSEO CIVICO GIOVANNI FATTORI - VILLA MIMBELLI
IndirizzoPiazza Sant'jacopo In Acquaviva 65 - Livorno - Toscana
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.