Nedko Solakov – All in (My) Order with Exceptions

Trento - 07/10/2011 : 05/02/2012

L’esposizione costituisce un’esaustiva indagine cronologica della pratica artistica di Solakov, dal 1981 al 2011, ed è frutto della collaborazione fra la Fondazione Galleria Civica di Trento e tre tra i più prestigiosi musei d’arte contemporanea europei: Ikon Gallery di Birmingham, S.M.A.K. di Ghent e Museu Serralves di Porto.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CIVICA DI TRENTO
  • Indirizzo: Via Belenzani 44 38122 - Trento - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 07/10/2011 - al 05/02/2012
  • Vernissage: 07/10/2011 h. 18.00-20:00
  • Autori: Nedko Solakov
  • Curatori: Andrea Viliani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì - domenica 10.00 - 18.00 lunedì chiuso
  • Biglietti: ingresso libero
  • Uffici stampa: ADICORBETTA

Comunicato stampa

Fondazione Galleria Civica-Centro di Ricerca sulla Contemporaneità di Trento presenta la prima mostra retrospettiva in un’istituzione pubblica italiana di uno dei più importanti artisti contemporanei, Nedko Solakov (1957, Cherven Briag. Vive e lavora a Sofia, Bulgaria).

L’esposizione costituisce un’esaustiva indagine cronologica della pratica artistica di Solakov, dal 1981 al 2011, ed è frutto della collaborazione fra la Fondazione Galleria Civica di Trento e tre tra i più prestigiosi musei d’arte contemporanea europei: Ikon Gallery di Birmingham, S.M.A.K. di Ghent e Museu Serralves di Porto



Figura di primo piano della scena internazionale, nel suo lavoro Nedko Solakov si avvale di differenti tecniche, caratterizzate da un linguaggio artistico spiazzante, spesso umoristico, che mette a nudo le convenzioni del vivere quotidiano e riflette sui nostri meccanismi di pensiero, sul rapporto fra storia personale e collettiva, fra sfera intima e dimensione sociale, fra realtà e immaginazione. Negli spazi della Fondazione, infatti, l’artista interverrà con immagini e scritte collocate direttamente sulle pareti bianche per legare tra loro le diverse opere in mostra: 31 opere, più di una per anno, dal 1981 a oggi, selezionate direttamente dall’artista, tra disegni e acquarelli su carta, dipinti su tela, interventi parietali, testi, mosaici, fotografie, video, ricostruzioni di installazioni ambientali e progetti mai realizzati, ricostruiti appositamente per la mostra.



Il primo catalogo retrospettivo dedicato all’artista accompagnerà l’evento, pubblicato da Hatje Cantz, edito da Ikon Gallery (Birmingham) e co-prodotto con S.M.A.K. (Ghent), Museu Serralves (Porto) e Fondazione Galleria Civica (Trento). La monografia include, insieme alle immagini di tutte le opere presentate nelle quattro mostre e all’ampia documentazione dell’archivio dell’artista, nuovi testi di Iara Boubnova (founding director dell’Institute of Contemporary Art, Sofia), Christy Lange (editore associato, Frieze) e un’intervista tra l’artista e Carolyn Christov-Bakargiev (direttore artistico di d(OCUMENTA)13).