Gioielli in fermento

Dozza - 10/08/2011 : 08/09/2011

Gioielli in fermento è frutto dell’incontro di 25 artisti con il mondo del vino: le opere di oreficeria saranno esposte per due settimane accanto ai prodotti dell’Enoteca Regionale, raccontando la magia del vigneto e dell’uva, ma anche le emozioni e le fantasie che il nettare di Bacco sa ispirare.

Informazioni

Comunicato stampa

Gioielli in fermento all’Enoteca Regionale Emilia Romagna:

10 agosto tra arte e vino con Torre Fornello

Alle 18:30 apre la mostra di gioielli ispirati alla vite e al vino “Gioielli in fermento”.

Alle ore 20:45 incontro con degustazione guidata dei capolavori enologici
dell’Azienda Vitivinicola Torre Fornello.



Il 10 agosto Enoteca Regionale Emilia Romagna propone un percorso unico tra arte e vino in collaborazione con l’azienda vitivinicola piacentina Torre Fornello (www.torrefornello.it)

Alle 18:30 sarà inaugurata la mostra Gioielli in fermento, con opere ispirate alla vigna e al vino di 25 orafi provenienti da diverse parti d’Italia, a cui farà seguito, alle 20:45, una serata alla scoperta della personalità, della capacità di affinamento e delle potenzialità di invecchiamento dei due vini top di Torre Fornello: il Gutturnio Riserva “Diacono Gerardo 1028” e il Malvasia fermo “Donna Luigia”.



Gioielli in fermento è frutto dell’incontro di 25 artisti con il mondo del vino: le opere di oreficeria saranno esposte per due settimane accanto ai prodotti dell’Enoteca Regionale, raccontando la magia del vigneto e dell’uva, ma anche le emozioni e le fantasie che il nettare di Bacco sa ispirare. Nata dalla passione per l’arte di Enrico Sgorbati, titolare dell’azienda piacentina Torre Fornello, l’esposizione esprime una narrazione affidata alla poetica delle materie: tralci d’argento diventano collane, terre millenarie si plasmano in ceramica, il verde del rame e il viola degli acini diventano tema di decorazione. E poi l’oro, il legno, il sughero e le pietre dure ripropongono i piaceri materiali arcaici e pregiati che la nostra società ha bisogno di riscoprire. Nella giornata del 10 agosto la mostra è visitabile dalle ore 18:30 alle 21:30. A tutti gli intervenuti Torre Fornello offrirà un calice di spumante Metodo Classico a scelta tra le tre tipologie prodotte.



Espone un selezionato gruppo di autori a dialogo, attraverso la forma del gioiello, con la natura agricola e la materia pregiata dei vigneti:



GRAZIANO BARZETTI, Senigallia

PATRIZIA BONATI, Cremona

KATARINA CUDIC, Serbia

NICOLETTA DAL VERA, Podenzano

CORRADO DE MEO, Livorno

FRANCESCA DI GIAMBERARDINO, Roma

CADIA ERRE, Benevento

CATERINA ESPA, Iglesias

NICOLETTA FRIGERIO, Milano

FRANCESCA GABRIELLI, Roma

ROSARIA GALLOTTI, Como

ROBERTO GRIMANI, Milano

HEIDEMARIE HERB, Perugia


ANNAMARIA IODICE, Bassano del Grappa

RAFFAELE IRACE, Pigna

ALINE KOKINOPOULOS, Marsiglia

LUIGI MARIANI, Modena

ELIANA NEGRONI, Borgonovo Valtidone

ARIEL MATIAS ORTEGA, Roma

STEFANO PEDONESI, Lucca

ALESSANDRO PETROLATI, Senigallia

MARCO PICCIALI, Milano

GIANNI RIVA, Borgonovo Valtidone

MADDALENA ROCCO, Milano

MAURIZIO STAGNI, Trieste





Dall’arte orafa a quella enologica, alle 20:45 nel cortile interno della Rocca saranno i colori e i sapori del vino a diventare protagonisti. Il Responsabile della Mostra Permanente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Maurizio Manzoni guiderà i presenti a esplorare i segreti di Gutturnio e Malvasia per poi cedere la parola a Enrico Sgorbati che peresenterà Torre Fornello, vera e propria perla della Val Tidone (PC). Culmine della serata sarà la degustazione di quattro annate delle due punte di diamante dell’azienda ospite, il Gutturnio Riserva “Diacono Gerardo 1028” e il Malvasia “Donna Luigia”, per sperimentare sul proprio palato la capacità di affinamento e invecchiamento di questi vini. E a fine serata… Tutti con il naso in su a guardare il cielo della notte di San Lorenzo per acchiappare i desideri più belli nella coda luminosa di una stella cadente.

La mostra è a ingresso libero e, dopo l’inaugurazione, rispetterà gli orari di Enoteca Regionale Emilia Romagna.

Per partecipare alla serata con degustazione, invece, è necessario prenotare allo 0542 678089 o a [email protected] . L’incontro-degustazione ha un costo di Euro 15.